lara comi

SARONNO – “È necessario che il Consiglio europeo estenda il fondo di garanzia per i giovani disoccupati fino al compimento dei 30 anni di età. Attualmente la soglia è di 25 anni, ma così si fa una grave discriminazione verso quei giovani che, soprattutto in Italia, si trovano a quell’età ad aver concluso da poco gli studi universitari e non riescono a inserirsi nel mondo del lavoro”: così l’europarlamentare saronnese Lara Comi del Pdl.

“Per questo – prosegue Comi – ho presentato un’interrogazione a risposta scritta al Presidente del Consiglio Europeo. L’auspicio è che questi sussidi, che valgono 6 miliardi per l’intera Unione, vengano estesi ai giovani fino a 30 anni di età così da non creare discriminazioni tra i vari Stati membri, che sono caratterizzati da sistemi universitari di durata differente”.

310513