SARONNO – Era gremita la sala del Bovido di Villa Gianetti per l’incontro il convegno “Che ne sarà di noi, il testamento biologico”, organizzato dall’Associazione della proprietà edilizia.

“E’ un tema che interessa tutti noi come singoli e come collettività – ha spiegato in apertura di serata Filippo Germinetti presidente dell’Associazione della proprietà edilizia – soprattutto perchè c’è una zona d’ombra nel nostro ordinamento che non si occupa di quel delicato momento”.

A fornire risposte ed approfondimenti sono stati il notaio Carlo Munafò, l’avvocato Fabio Ambrosetti del foro di Varese, il medico legale Arnaldo Migliorini e Antonella Piga, docente di bioetica all’Università statale di Milano.

01062013