SARONNO – Prodotti a chilometri zero e biologici ma soprattutto tanto impegno per mostrare ai genitori quanto appreso nel corso dell’anno: sono questi gli ingredienti dell’Ecofestival dello Ial che si è tenuto ieri mattina nella scuola di via Marx.

E’ stato un sabato mattina davvero speciale per gli studenti che a partire dalle 9 si sono messi all’opera nei laboratori della scuola con accanto mamme e papà. Farina e olio di gomito nel laboratorio di panificazione dove gli studenti del primo anno hanno mostrato ai genitori come si prepara il pane. I ragazzi di pasticceria si sono cimentati con dessert al cucchiaio mentre quelli che studiano cucina hanno preparato fantasiose bruschette.

I giovani allievi del corso di meccanica hanno fatto delle prove in stile “Formula 1” con cambi dell’olio, del filtro dell’area, delle pastiglie dei freni e della cinghia di un motore d’auto.

Nel cortile prima dell’esibizione di Bike Trial di un ex allievo saronnese, oggi pluripremiato campione di Trial, Paolo Patrizi è stato protagonista la macchinina realizzata dai ragazzi dei corsi personalizzati con pezzi riciclati dal sellino di un trattore al motore di motorino Ciao.

Gran finale con le ragazze dei corsi di acconciatura che hanno realizzata uno sfilata dedicata al mondo di Grease creando acconciature e look con prodotti a chilometri zero non testati sugli animali.

02062013