25042013 Silighini al Santuario (4)SARONNO – La comunicazione ufficiale è arrivata a tarda notte: Luciano Silighini, vulcanico saronnese protagonista di querelle politiche e dure prese di posizione contro l’Amministrazione comunale, lascia Fratelli d’Italia partito politico a cui ha aderito nell’ultima campagna elettorale. Silighini continuerà però a fare politica come portavoce del Comitato spontaneo di cittadini “Saronno 2015 l’Italia che verrà”.

Ecco la prima dichiarazione del saronnese

Ho appena informato i reggenti quadrumviri nominati di Fratelli d’Italia Varese, che da oggi 10 giugno 2013 mi muoverò politicamente su Saronno unicamente col Comitato spontaneo di cittadini denominato SARONNO 2015 L’ITALIA CHE VERRA’ e non più col Comitato Elettorale di Fratelli d’Italia che ho coordinato durante la campagna elettorale a Varese per le elezioni politiche 2013,aderendovi visto il mio non apprezzamento per la gestione locale del PDL nel quale ho militato, dopo 15 anni di presenza in Forza Italia, dal 2008 al 2010 come iscritto e fino al 2013 come dirigente dei Promotori della libertà.

Sono convinto che allo stato attuale sia necessario e doveroso togliersi le casacche di partito e indossare l’abito dei cittadini qualunque, essere vicini alle loro istanze che sono anche quelle di tutti noi, superando l’appartenenza ad un partito e scegliere l’appartenenza ad ideali.
Credo che ora Saronno versi in una difficoltà politica enorme, dove il Palazzo Comunale sia lontano anni luce dalle necessità dei cittadini, con una maggioranza non in grado di prendere alcuna decisione valida per i saronnesi ed un’opposizione che troppo spesso manca dell’affondo definitivo per porre fine ad una gestione amministrativa fallimentare che sta portando Saronno ad un decadimento mai vissuto finora. Credo che il centrodestra come unione ideale si debba riformare, svecchiare dando spazio a volti nuovi e a persone che hanno ” fame vera di fare”.
Punto a costruire il COMITATO SARONNO 2015 L’ITALIA CHE VERRA’ con lo scopo unico di avere un gruppo civico che crei coi fatti il manifesto politico dei cittadini per le prossime elezioni amministrative, “il libro azzurro” dei cittadini di Saronno dove correggeremo tutto ciò che in città non va bene e per far questo servono mani libere non vincolate da questo o quel partito, ma vincolate solo ed unicamente dal bene dei cittadini di Saronno.

11062013

17 Commenti

  1. Ottimo!! Mani libere e Comitato per Saronno per essere più vicino ai cittadini!! Avanti Silighini siamo con te

  2. ….azzzz sei davvero tornato in piena forma! Strategica mossa volta a scompigliare gli assetti politici “tradizionalisti” di Saronno in vista delle prossime elezioni del 2015.
    Complimenti “Luciano”, non me la sarei aspettata con così largo anticipo prima dell’estate, ma a quanto pare c’è adesso la tua ufficiale candidatura a “primo cittadino” ….. finalmente mani libere (dopo esser passato da Sivio, Lara e infine Ignazio) come dice opportunamente Cesare, adesso largo alla massima visibilità!
    Unico appunto: il nome del “Comitato” potevi farlo scegliere con un po’ più di democrazia ai cittadini, anche in questo modo ci si avvicina a loro…. non ti pare?

  3. OK Silighini, ora raccogli i volontari per smontare i pannelli elettorali, prima che l’idea te la freghi il giovane socialista …..

  4. Lo sbriciolamento della destra continua all’infinito: un altro autoelettosi CAPO ed altre pecorelle che lo acclamano, ma quando arriverà qualcuno con un preciso pacchetto di ideali veramente realizzabili magari con una squadra di persone AFFIDABILI e …. possibilmente DISINTERESSATE!

    • Le casacche di partito si indossano, se convinti, e si portano con dignità e coerenza ! Sotto la casacca di partito c’è sempre l’abito da cittadino .Ma sotto certe casacche e certi abiti da cittadini : il niente .

      Gli ideali, Giuse, richiedono fatica nel perseguirli, maturità per gestirli e viverli nel quotidiano.
      Per qualcuno sono usati come bandiera ma difficilmente potranno convivere con i valori e con la concretezza .

  5. devo dire che il nome scelto per il comitato mi ha letteralmente spiazzato. avrei atteso un ‘L’Italia s’è desta’ per poi, in un prossimo futuro, poter seguitare.

  6. personalmente l’ho sempre guardato con quasi simpatia per l’impatto mediatico che ha avuto e per i vari rosicamenti che fa avere a tutti gli altri….ma 2 cambi in 2 mesi iniziano a renderlo sufficientemente ridicolo….

    comunque buona fortuna per la candidatura a sindaco contro l’altra regina mediatica di Saronno 🙂

  7. Silighini non ha cambiato mai partiti o cose simili!!! Come la responsabile azzurri del PDL ha semplicemente coordinato il comitato elettorale di Fratelli d’Italia a Saronno vista la gestione a suo avviso sbagliata di Comi e collghi. Silighini è un berlusconiano di ferro e se mai fosse torna nella sua casa naturale..

    • “Silighini non ha cambiato mai partiti o cose simili!!!”

      Silighini è un berlusconiano di ferro e se mai fosse torna nella sua casa naturale.. ”

      QUESTO Sì CHE E’ UNO SCOOP !!!!!

    • Paolo O.
      Mentre c’è chi fa zapping fra partiti nella speranza, vana , di essere “accolto” Comi vince alla grande le amministrative a Venegono e Jerago

    • Si lasciano case in cui si è abitato e in cui si è stati accolti.

      Non si lasciano case in cui non si è mai alloggiato e nelle quali non si è mai stati neppure ospitati .
      Quindi di che si parla ?

  8. ah ok, allora era un interinale, diciamo? Magari domani avrà necessità di un coordinatore elettorale il Partito Comunista dei Lavoratori….speriamo lo chiamino anche loro in aiuto 🙂

Comments are closed.