carabinieri piazza libertàSARONNO – CARONNO PERTUSELLA E’ finito nei guai un 54enne di Cermentate che stava trasportando un miniescavatore rubato su un carro-attrezzi e che, quando si è ritrovato davanti la pattuglia dei carabinieri, ha perso il proprio sangue freddo e nel tentativo di scappare ha fatto ribaltare il mezzo permettendo ai carabineri di fermare lui e i suoi 4 complici, un 34enne di Villa Guardia, un 32enne e un 40enne di Cagno e un 68enne di Rodero, che ora dovranno rispondere del reato di ricettazione.

Tutto è iniziato qualche notte fa poco dopo mezzanotte quando i carabinieri della stazione cittadina, impegnati in una serie di controlli routine in via Fermi alla periferia carannese, hanno intimato l’alt ad un carro-attrezzi che trasportava un miniescavatore. L’uomo al volante del mezzo stradale non si è fermato ma anzi ha tentato di scappare accelerando. E’ stata una manovra però troppo azzardata, l’uomo non è riuscito a tenere il mezzo in carreggiata e dopo qualche metro il carro-attrezzi si è ribaltato finendo addosso ad una Pegeout in sosta. Il conducente se l’è cavata senza conseguenze ed anzi è subito saltato fuori dall’abitacolo tentando di fuggire correndo in mezzo ai campi.

Impegnati nell’inseguimento i militari hanno subito notato altri 4 uomini che cercavano di dileguarsi correndo a perdifiato. Raggiunti dai colleghi del Nucleo operativo e radiomobile i militari sono riusciti, facendo gioco di squadra, a bloccare tutti e 5 gli uomini che stavano scappando.

Identificati tutti i fermati al comando saronnesi i tutori dell’ordine hanno scoperto, con una serie di accertamenti, che l’escavatore caricato sul mezzo era di proprietà di un’azienda di Tradate da cui era stato rubato ai primi di mese.

Il mezzo del soccorso stradale era invece di proprietà di una 32enne residente a Cagno a carico della quale è stata emessa una sanzione per l’incauto affidamento del mezzo. Già perchè il 54enne alla guida del carro-attrezzi era, al momento del controllo, privo di patente visto che gli era stata revocata qualche settimana prima dalla Prefettura di Como. Anche per essersi messo al volante senza autorizzazione è stato denunciato dai carabinieri.

2 Commenti

  1. Vabe’, diciamo che forse non sono gli stessi che han fatto il colpo sull’autostrada il mese scorso. 🙂

  2. … mai dai!!!! …la differenza è lapalissiana tra ladri di polli (…gatti) e ladri d’oro (..professionisti a tal punto che non se ne sa più nulla di loro!)… comunque lasciami difendere sempre e comunque l’operato delle Forze dell’ordine… a prescindere (non ci fossero loro….!!!)…arriveranno a prendere anche quelli che han rubato l’oro!

Comments are closed.