SARONNO – Qualche segnale di crescita, più tenuta in difesa e più efficacia in attacco: i passi avanti mostrati del Sc Saronno sabato sera contro le Bulls Rescaldina non sono perà bastati ad evitare la preventivata sconfitta.

Si giocava per la regular season del campionato di softball serie A2. Nella prima partita le saronnesi hanno retto il confronto nei primi tre inning, conclusisi sullo 0-0 con una buona prova della lanciatrice di casa, la giovanissima Orlyne Mavakala. Gli equilibri sono cambiati al quarto inning quando Rescaldina si è portato avanti di tre punti, Saronno ha ribattuto segnandone uno ma alla quinta ripresa le Bulls hanno dilagato, con altri cinque punti per un finale di 8-1.

La seconda gara ha avuto meno storia: le battitrici ospiti hanno sorpreso in avvio la lanciatrice saronnese Falciglia, ed al primo inning Saronno è andato sotto di cinque punti, altri due ne ha incassati al secondo inning, uno al terzo. Un tentativo di rimonta è giunto alla quarta ripresa, con due punti segnati. 0-0 la quinta e ancora un punticino saronnese alla sesta. Ma il settimo inning si è rivelato una Caporetto per Saronno, travolto da un parziale di 7-0. Finale: 15-3 per Rescaldina, che resta terza in classifica mentre le portacolori della città degli amaretti rimandano ancora la prima vittoria stagionale.

160613