luciano porro sorriso SARONNO – Non nasconde la propria soddisfazione il sindaco Luciano Porro quando traccia un bilancio della lunga maratona in consiglio comunale ha portato la sua maggioranza ad approvare il nuovo piano di governo del territorio della città di Saronno.

“E’ stata praticamente una maratona – commenta il primocittadino – tre sedute impegnative e tecniche che hanno visto i consiglieri lavorare per perfezionare un piano che è un importante punto di partenza per la Saronno di domani”.

Porro sottolinea il clima collaborativo del lungo iter approvativo anche se non esita a bacchettare la Lega Nord:”Alcune forze politiche non si sono prese la responsabilità di partecipare all’analisi delle osservazioni è una scelta di cui risponderanno direttamente ai cittadini”.

Per quanto riguarda i contenuti il sindaco è decisamente soddisfatto: “Il nostro Pgt non cementifica, come erroneamente si ostina a dire qualcuno, abbiamo ridotto le previsioni di crescita della popolazione della città a 44 mila abitanti. Come massimo. Una quota decisamente inferiore a quella prevista in passato e persino nel documento portato in adozione”.

Un aumento di popolazione che non arriverà con un consumo di nuovo suolo: “Siamo consapevoli di come i terreni liberi siano preziosi in una realtà come Saronno dove è occupato il 67 per cento del territorio comunale. Per questo abbiamo ridotto al minimo l’uso di nuovi terreri puntando sul recupero delle aree dismesse”.

Uno dei punti su cui crede l’Amministrazione è anche il recupero del già costruito:”E’ un punto su cui si è trovato d’accordo anche l’ex sindaco Pierluigi Gilli e per il quale abbiamo previsto regole precise e chiare”.

Nonostante la soddisfazione di Porro il nuovo Pgt è già stato fortemente critica dall’opposizione, dalla Lega al Pdl senza dimenticare Sinistra Saronnesi:”I contenuti del nostro piano di governo del territorio sono stati strumentalizzati da alcune forze politiche e associazioni che hanno “urlato” la propria contrarietà senza vedere il miglioramento e le possibilità che possiede”

18062013

9 Commenti

  1. Non cementificherà solo perché non ci sono soldi x costruire. Oggi.
    In futuro, alla ripresa del mercato, i saronnesi si troveranno le brutte sorprese. Ed anche le future amministrazioni si prenderanno le colpe!!!

  2. Ma per il Porro qualunque cosa venga detta é una “strumentalizzazione politica”. Quindi i politici non potrebbero dire nulla, in quanto mere strumentalizzazioni.
    RIDICOLO!

  3. ahimè non è mai stato una cima in aritmetica, ma se dividesse 44000 per 10 saprebbe che fa circa 4,4 migliaia di abitanti per kilometro quadrato, vada a vedersi la densità di popolazione dei comuni lombardi e poi ragioniamo sul Pgt…e dei famosi progetti del libro delle elezioni se ne è persa miseramente traccia

  4. coloro che hanno inviato delle osservazioni al PGT avranno una risposta dal comune di Saronno o cosa fatta capo ha e fatte salve le autocelebrazioni la comunicazione dal comune resta il dogma del silenzio ?

  5. Non ho visionato il PGT e non ho intenzione e tempo di studiarlo.
    Mi occorrerebbero oltretutto dei consulenti tecnici.
    Da come conosco il Sindaco Luciano Porro, come persona, non posso che dargli fede. Non è capace di mentire neppure sotto tortura!
    L’urbanistica, tuttavia, è un ambito in cui occorre sempre vigilare, perché poi ci sono norme e regolamenti, che possono creare eccezioni e deroghe.
    Se non altro, in questa fase storica e in questa zona, può costruire solo chi ha già soldi e non ha bisogno di finanziamenti ed è disposto a buttarli via o può farne a meno per un lungo, lunghissimo tempo.
    Sono felice sotto l’aspetto ambientale.
    Sono preoccupato sotto l’aspetto lavorativo e produttivo. L’edilizia è un settore che crea un notevole indotto e un alto valore aggiunto.

    Carlo A. Mazzola

  6. 44.000 abitanti ? oggi 40.000
    costruiranno solo su:
    aree dismesse di via milano,varese
    aree dismesse di via sampietro
    aree dismesse di via miola,marzorati
    aree dismesse di via miola,bergamo
    aree dismesse di via pola,pp.reina
    aree tra le vie s.giuseppe,sabotino,s.francesco
    aree della colombara
    aree in via de sanctis,ungaretti
    aree in via miola fr.civico 66
    aree tra il lura e via manzoni
    aree tra il lura e via volta
    aree lattuada in piazza unità d’italia
    aree ex parma dietro al bocciodromo
    aree via fermi, via varese
    aree tra via siviero,larga e trento
    aree via dante
    aree ex enel in san giuseppe
    aree tra parco alpini e viale prealpi
    …………devo continuare ?
    fate voi, io erroneamente sostengo che si continua a cementificare come sempre ……

  7. Ma qualcuno di voi sa veramemte le differenze tra il PGT approvato ora e quello precedente??dico solo che in quello di prima si prevedeva di arrivare fino a circa 60 mila abitanti.Questa Amministrazione e il Sindaco possono avere tanti difetti ma di certo non quello del di essere costruttori e cementificatori. E mettetevi il cuore in pace, ma nelle aree dismesse non ci sarà MAI solo verde. Trovatemelo un privato(propretario delle aree dismesse)disposto a “regalare” il suo terreno per fare un parco o comunque una zona verde.
    E caro Anonimo, non saranno le prossime amministrazioni a trovarsi delle brutte sorprese, semmai è questa che si è trovata migliaia di posti letto costruiti solo per soldi, e che ora sono vuoti.

  8. caro Dave che non ti firmi per intero, il tuo commento che giustifica integralmente l’operato di questa amministrazione e del sindaco non avrà mai neanche un riconoscimento di questa amministrazione e del sindaco – hai lo stesso destino dei dissidenti e dei cittadini di Saronno in generale :dogma del silenzio e della sordità – a meno che tu non faccia parte della loro cerchia partitica – se i cittadini sono critici verso l’amministrazione ed il sindaco è perché sono esclusi dalla partecipazione e dalle scelte – a meno che non siano dello stesso partito di questa amministrazione e del sindaco – in attesa delle nuove elezioni amministrative verrà resuscitato Città di Saronno e speriamo non sia lo stesso palcoscenico per l’ammnistrazione ed il sindaco come Saronno 7 – e per il Lura l’oblio , a meno che il nuovo consigliere attivo in lega ambiente non mantenga il suo impegno nei fatti

Comments are closed.