SARONNO – Ospedale della discordia fra Lega Nord ed Amministrazione comunale di Centrosinistra.

sar - ospedale saronno (5)

“Abbiamo preparato una relazione da sottoporre all’attenzione del sindaco Luciano Porro per andare finalmente in Regione con una delegazione di sindaci del territorio per sensibilizzare l’assessore Regionale alla Sanità sul caso dell’ospedale di Saronno – riepiloga Angelo Veronesi, capogruppo leghista in consiglio comunale – Durante la riunione del 6 giugno sono stato chiamato a riassumere la posizione della Lega Nord all’interno della commissione sanità regionale per spiegare come intendiamo riordinare gli ospedali, correggendo il tiro della riforma precedente, visti alcuni problemi che sono emersi riguardanti il depotenziamento di strutture pari a quelle dell’ospedale saronnese”.

Prosegue Veronesi:”Ogni volta che si cambia qualche cosa nascono sempre dei problemi, sebbene molti siano stati risolti. Per andare avanti bisogna avere la saggezza di accettare questi problemi e risolverli, non certo negarli come invece sono solite fare altre Amministrazioni che ben conosciamo… L’intendimento del presidente della commissione regionale, senatore Fabio Rizzi, è quella di riportare funzioni e denari agli ospedali che sono stati considerati come periferici. La commissione regionale sta lavorando e ai lavori partecipano anche membri dell’opposizione. Al momento il presidente della commissione regionale Rizzi sta visitando buona parte delle strutture sanitarie della Lombardia per ascoltare la voce di chi ci lavora e per adeguare nel modo opportuno la riforma ai casi specifici. Rizzi è passato anche da Saronno la domenica prima che ci incontrassimo ed è a disposizione per una ulteriore visita anche al nostro nosocomio cittadino. Mi stupisco della polemica strumentale del Psi, che non ha niente a che vedere con quanto la commissione sanitaria sta facendo. I problemi contingenti dell’ospedale vanno invece risolti con un incontro in Regione per sensibilizzare l’assessore regionale alla Sanità, visto che i problemi derivano sostanzialmente dalla mancanza di medici e infermieri e da una errata organizzazione dei turni. Non si capisce come mai il sindaco Luciano Porro si tiri indietro ora che gli è stato dato mandato dalla commissione sanità del Comune, di cui egli è presidente e dalla riunione dei sindaci del territorio di andare a sensibilizzare l’assessore regionale alla sanità. Invece che far rinfocolare la polemica attraverso le segreterie di partito di maggioranza, pensi ad organizzare l’incontro in Regione. Da parte nostra rimane la massima disponibilità, visto che per noi la parola data vale ancora qualcosa”.

190613

3 Commenti

  1. cioè adesso Rizzi e la sua commissione smentiscono quanto fatto dalla commissione nella precedente legislatura, di cui erano parte diligentemente obbediente…intanto si comincia a dare la colpa al Sindaco, che invece non ha alcun potere di decisione sull’argomento, perchè non si sa mai non andasse a buon fine…. 🙂

  2. …beh qui mi vien proprio da dire ma porro che ricordo è medico, cosa ha mai fatto per il problema dell’ospedale di Saronno! …non diamo la colpa a chi non c’era (Rizzi) ..ma Porro c’era e non ha mai preso posizione e non solo sull’ospedale, c’è anche il tribunale … posizione di Porro ..non pervenuta, poi ci sono anche i disobbedienti del boletton ..posizione di Porro, assente…! e della spazzatura che si può dire.. porro l’ha vista solo quando il Silighini gliela ha portata in comune … e dell’erba che non viene tagliata nei parchi… pensi che se ne sia accorto … e del lura sporco (vedi tutti gli interventi del buon Fusè!) …penso se ne sia accorto? ….è riuscito persino a lasciare invitati fuori dal palazzo a cercar parcheggio, …forse perché secondo lui a Saronno è facilissimo trovar parcheggio …mah! ..adesso dimmi tu che mai possa fare porro se non pensare alle dimissioni, per dirla alla Comi, causa manifesta incapacità surrogata dai fatti inconfutabili

  3. …salva saronn! das da fa!
    per l’ospedale ci si pensa dopo, …qui il porro ha fatto disastri, occorre fermarlo prima che raggiunga il punto del non ritorno!

Comments are closed.