SARONNO – Scritte con croci celtiche e simboli neofascisti sono comparse negli ultimi giorni sulla facciata posteriore del PalaRonchi il centro sportivo di via Colombo in cui gioca la Robur Basket.

Ad accorgersi del raid i dirigenti della Robur calcio:”E’ una scoperta che ci ha lasciato davvero senza parole – spiega il presidente Mario Busnelli – sia per i contenuti sia per la scelta di imbrattare una struttura di proprietà della parrocchia dove operano tanti volontari che aiutano i bimbi e portare avanti le proprie passioni”. Per altro in questi giorni al PalaRonchi ci sono i bimbi dell’oratorio feriale. “Per questo – conclude Busnelli – per rispetto ai bambini, agli sportivi e a chi s’impenga qui, provvederemo al più presto a cancellarle”.

“Le scritte comparse in questi giorni sui muri della nostra città non rendono onore alla storica squadra FBC Saronno e le condanno fermamente” ha commentato l’assessore allo sport Cecilia Cavaterra. L’esponente della Giunta ne approfitta per esprimere il proprio interesse per l’iniziativa nata su Facebook e dedicata alla rinascita dell’Fbc Saronno.

“Trovo invece di notevole interesse – ha rimarcato Cavaterra – l’iniziativa dei tifosi di aprire una pagina Facebook con la quale veicolare sia il mai dimenticato amore per la squadra del cuore, sia la chiamata all’appello d imprenditori o semplici volontari per la ricostituzione dell’FBC Saronno. Uno strumento moderno, che comunica con molta più gente e soprattutto con i giovani, senza imbrattare i muri con costi di ripulitura a carico della comunità. Non so se questo sogno si potrà realizzare. Sappiamo che occorrono notevoli investimenti. Quello che invece è fattibile è partire dalle realtà locali e trovare una intesa per costruire qualcosa assieme. I presupposti ci sono perché il clima del calcio saronnese rispetto a tre anni fa è notevolmente migliorato, consentendo diverse occasioni di collaborazione. Se questo appello può aiutare a instaurare un interesse diffuso a ricostituire la squadra, al di là di quelle che saranno le modalità, non posso che sostenerlo”.

13 Commenti

  1. Altro lavoro per i giovani socialisti!
    Vediamo se le scritte fasciste sono uguali a quelle anarchiche o sono più gravi e quindi condannabili e cancellabili. Chissà?

    • ..stanno pianificando gli interventi, ma non appena hanno pianificato …subito qualcosa stravolge le loro pianificazioni, tant’è …che non hanno ancora incominciato!!
      ..sinceramente, se non interviene Porro, lo esorto a dimettersi …subito!

  2. Bello, saronno sta diventanso sempre più un museo a cielo aperto. Un complimento speciale a tutti quelli che hanno collaborato con impegno e dedizione; artisti e maestranze.

    • M.O.M.A. ….from Italy con queste opere d’arte Saronno è già candidata alle selezioni per il miglior “graffito”… spero che passi il primo step!

  3. Se poi inizia la guerra tra anarchici centri sociali e neonazisti, poveri muri, si salvi chi puo!

    • Ho già informato anche il word guinnes record… oltre alla candidatura per il consiglio comunale più lungo della storia (PGT) adesso ci sono le scritte sui muri ….Saronno vuole mettersi in gioco per quelle più lunghe, indipendentemente da chi le fa: ….dai che ce la facciamo!
      Porro: dimissioni, subito!

  4. Cara sig.ra Cavaterra, informarsi prima di tirare in ballo l’Fbc Saronno (e quindi in automatico i suoi ultras), grazie!!!
    Il Fronte Ribelle (gruppo ultras a sostegno dell’FBC) si firma Fronte Ribelle….se li le firme sono SK evidentemente sono di altra provenienza.
    Cordialmente,

    Fronte Ribelle Saronno 1993

  5. “Non so se questo sogno si potrà realizzare. Sappiamo che occorrono notevoli investimenti. Quello che invece è fattibile è partire dalle realtà locali e trovare una intesa per costruire qualcosa assieme”.
    Ma che dice la Cavaterra? …siamo rimasti a tre anni fa! è come se il tempo non fosse passato . Busnelli, per favore intervieni!!!!!!!
    Porro: dimissioni, subito!

    • Saronnese=Silighini. Signor Silighini, lei lo sa che la stampa clandestina é un reato?

      • Caro “Anonimo” ……intervengo solo per smentire categoricamente questa tua illazione circa l’uguaglianza da te esposta!
        Il Saronnese è Il Saronnese, Il Silighini è il Silighini: due persone completamente diverse (anche di età, perché io di lustri ne conto sicuramente almeno un paio più dei suoi) …se non altro perché, essendo il Silighini nato a Genova, non può definirsi Il Saronnese, se non d’adozione, mentre io sì, perché a Saronno sono nato!
        E se vuoi proprio saperla tutta: io il Silighini, non ho mai avuto nemmeno occasione di incontrarlo di persona …capiterà, ci facciamo una foto insieme e così ne avrai la prova e te ne fai una ragione!
        Non ho null’altro da aggiungere visto che la seconda parte dell’intervento nel tuo post riguarda Silighini, e non me, se vuole a tal proposito replica direttamente lui…..

  6. Vi giuro su le cose piu’ care, che in questo anno di cambiamenti interni della Societa’ il lavoro e’ basato sui giovani, l’eccellenza della dirigenza e il recupero di una storia sportiva. Il mio impegno e’ totale devo dirvi che le sinergie importanti per arrivare ad un risultato positivo ci sono ed il programma prosegue spedito. La mia posizione non e’ facile, cerco di rispettare tutti rimendo nei ranghi, preferisco non parlare di cose che non mi competono come uomo e Presidente.Altri parleranno, altri avranno il potere di esternare il programma Saronno Robur. Sono figlio di una famiglia di Sarunat i miei genitori semplici operai della De Angeli Frua mi avevano isegnato una cosa importante e per quanto mi riguarda vitale…. Ovvero il rispetto. Nella poverta’ dignitosa della mia famiglia ho imparato ad aspettare gli eventi della vita. Il tempo e’ sempre testimone di quello che si fa. E’difficile darmi fiducia, questo l’ho capito, non posso essere simpatico a tutti ma assicuro che la mia buona fede e’ nelle radici della mia esistenza. Il futuro deve essere costruito con le buone intenzioni e la solidarieta’. Con gli Ultras personalmente ho un buon rapporto, non credo vogliano farmi del male. Le scritte sui muri il piu’ delle volte sono espressini di fomentazioni costruite per destabilizzare. Ci sta anche la destabilizzazione serve a risvegliare gli animi. …peccato sporcare i muri o gli edifici credo non dica una stupidata dato che ci vogliono soldi per pulire un malcontento sociale dei nostri giovani. Gli adulti dovrebbero insegnare. E non fomentare per il bene di tutti.

  7. …OK Mario! La Saronno sportiva è con te: ho sentito la tua risposta, lo so che lo fai per i ragazzini, per i giovani, per lo sport! …non saresti tanto rimasto lì penare dopo lo scioglimento dell FBC Saronno! …ma sei ripartito da zero con la Robur, e io te ne sono grato, …da zero come Porro ha voluto! …promesse da pinocchio le sue, e così son state, ma tu hai tenuto duro! …roccia!!!!1
    Sei dei nostri!!!!

  8. Grazie Saronnese, sapessi come sto soffrendo senza capire cosa sto sbagliando. Forse sono veramente un inetto … comunque credo nel progetto popolare di tante persone. Grazie ancora !

Comments are closed.