SARONNO – Si annuncia intensa la prossima seduta del consiglio comunale: ecco l’intervento del capogruppo del Carroccio Angelo Veronesi.

La Lega Nord scalderà il Consiglio Comunale del 27 e del 28 giugno, visto che chiederemo di detassare quanto più possibile la prima casa in favore delle famiglie e del lavoro.

Questa Amministrazione ha improntato tutta la propria campagna elettorale in difesa della famiglia, ma non ha ancora fatto niente di concreto. Anzi ha aumentato le rette degli asili e non ha fatto sconti per il secondo figlio, ha aumentato le rette per i nonni.
Nessun incentivo e nessuno sconto alle famiglie.
Questa Amministrazione si è accanita particolarmente sulle famiglie con genitori che lavorano e con figli piccoli a carico.

E’ ora di dimostrare che le parole spese in campagna elettorale non sono solamente propaganda.

La Lega Nord saronnese chiede di abbassare l’aliquota base per l’abitazione principale, aumentando le detrazioni fino al massimo consentito dalla legge per l’abitazione principale in modo tale da azzerare la tassa sull’abitazione principale.
Non ci vogliamo riferire alle case di lusso, ma a tutte quelle case familiari che i cittadini si sono già pagati di tasca propria e che non producono alcun reddito. Non è giusto far pagare per i cittadini per quello che anche questa maggioranza considera il diritto alla casa.

Inoltre sempre a supporto della famiglia, abbiamo chiesto una modifica al regolamento IMU per tutti gli immobili concessi in comodato (o uso gratuito) a parenti in linea diretta fino al secondo grado, ovvero per figli, nonni e nipoti. Visto che non si produce reddito, dobbiamo considerare questa scelta come una misura anti-crisi per tutte quelle famiglie che si aiutano reciprocamente ospitando ed essendo ospitate in case di proprietà dei propri parenti.

Se questa Amministrazione deciderà altrimenti condannerà famiglie ad un livello da cui difficilmente si potranno rialzare.

2 Commenti

Comments are closed.