SARONNO – Un’area grande come 36 campi di calcio sarà “sbancata” all’interno del Parco del Lura, per fare posto alle vasche di contenimento per le piene del torrente Lura. Un progetto che molti cittadini – molti dei quali fanno riferimento al gruppo Immagina Lomazzo – vedono come fumo negli occhi, e per questo hanno deciso di lanciare una mobilitazione su Facebook.

24062013 maratonina festa lions parco lura (2)

Ecco, integralmente, il loro comunicato. Al contempo hanno deciso di organizzare nel Parco una serie di passeggiate, per conoscerlo meglio e sensibilizzare la gente, ogni sera per tutto giugno, con partenza sempre alle 19.30 dall’ingresso di Lomazzo.

Dopo l’immenso taglio dei Boschi della Moronera, interconnessione A9-Pedemontana, dall’alto è stato deciso che anche l’ultima grande area naturale agroboschiva alle porte di Lomazzo sarà radicalmente trasformata. Nel giro di 10 anni stiamo portando avanti un’operazione folle. Una ad una, stiamo sistematicamente pasticciando, antropizzando e distruggendo tutte le poche aree agroboschive intorno a Lomazzo.

Vi pare giusto? Vi sembra di poter assistere in silenzio a tutto questo?

Alcuni spunti di riflessione. Persino una delle seguenti ragioni varrebbe da sola l’interessamento della popolazione:

1. Grande cambiamento del paesaggio della Valle del Lura da naturale ad artificiale.
2. Sbancamento completo di un’area estesa come 36 campi da calcio, quando già esisteva un progetto meno invasivo che prevedeva piccole polle di piccolo impatto.
3. Stravolgimento di un’area che era già individuata come corridoio ecologico strategico.
4. Sbancamento totale dell’ultima area naturale agroboschiva rimasta a Lomazzo dopo la Moronera, ormai distrutta.
5. Vasche per mezzo milione di metricubi di acque tutt’altro che pulite candidamente spacciate per “golene naturali”.
6. Proroga di altri 15 anni per iniziare qualunque tentativo di ripulire il Lura. Contro le indicazioni europee e contro il buon senso di chiunque.
7. Abbruttimento della valle con un grande viadotto autostradale presso le vasche, senza che nessuno abbia pensato a serie mitigazioni naturali.
8. Due progetti enormi confinanti, connessi solo in modo idraulico, senza una seria valutazione comune dell’impatto ambientale e paesaggistico.
9. Scarichi autostradali di 10 chilometri di Pedemontana riversati nel Lura. Raddoppio della portata idrica del torrente.
10. Ben 8 milioni di euro dei contribuenti da spendere per un progetto ingigantito e paesisticamente frettoloso.
11. Dubbi su gestione e manutenzione. Chi paga? Rischio che le spese gravino sulle comunità locali.
12. Lomazzesi e Bregnanesi pagano il conto di anni di speculazione a Saronno/Lainate/Rho/Pero. Senza benefici!?
13. Un’opera immensa rinata frettolosamente per timori di piogge durante l’Expo 2015. Senza contropartite!?
14. Nessuno si è sognato di coinvolgere la cittadinanza su un progetto così enorme calato dall’alto

“Immagina Lomazzo” ha presentato 16 Osservazioni e 4 proposte per chiedere una seria valutazione (V.A.S.) e per migliorare il progetto delle vasche di laminazione nella valle de Lura.

Il testo integrale, elaborato a più mani da diversi cittadini, si può leggere all’indirizzo:
http://immaginapartecipa.altervista.org/documentazione/OsservazioniVasche_ver_DEF1.pdf

Cerchiamo volontari per partecipare alla “Commissione Straordinaria sull’Ambiente”.

Non approviamo tutto «così com’è» passando ogni cosa nel silenzi.

280613