04072013 pattuglia carabinieri via VareseSARONNO – Padre e figlio rano così assorti a passarsi casse piene di lattine, pezzi di prosciutto e salumi da non accorgersi che una pattuglia dei carabinieri era arrivata a  pochi metri dall’auto su cui stavano caricando la refurtiva.

Sono scattate le manette ai polsi di un 51enne ed un 27enne, residenti in città ma d’origine albanese, che l’altra sera hanno preso di mira il bar Fuorifuori, allestito nel cortile di Casa Morandi sede della biblioteca civica.

L’allarme è scattato intorno alle 3 quando alcuni automobilisti di passaggio hanno notato qualcuno scavalcare l’alto muro di recinzione. Immediata la chiamata ai carabinieri e all’arrivo sul posto di una pattuglia del Nucleo operativo e radiomobile.

Incredibile lo spettacolo che si sono trovati davanti i militari: accanto ad un Audi A6 con il baule aperto, in cui intravvedevano prodotti alimentari e lattine, c’era un uomo che guardava oltre la recinzione da dove è presto comparso un ragazzo che gli passava la refurtiva.

Quando i carabinieri hanno bloccato i due ladri questi hanno tentato di spacciarsi per i proprietari del locale. Dopo pochi minuti gli stessi malviventi si sono accorti che la loro storia non reggeva e così hanno cambianto strategia offrendosi di rimettere a posto tutto il maltolto. Effettivamente il bottino, 71 lattine di Cocacola, 56 di the, 32 di aranciata, 96 bottigliette d’acqua, 89 succhi di frutta con le forme di speck, salame, prosciutto cotto e crudo, le confezione di mozzarella, formaggi vari e hamburger sono tornate nel frigorifero del bar ma solo dopo che  i carabinieri hanno contattato il proprietario che è subito accorso.

Nel frattempo per padre e figlio, accusati di furto aggravato, si sono aperte le porte del carcere di Busto Arsizio.

04072013

5 Commenti

  1. Un grazie agli automobilisti di passaggio che si sono preoccupati di avvisare le forze dell’ordine.
    A volte basta poco per vivere in una città piu’ sicura.

    • …ma se ci fosse più “vigilanza” sarebbe meglio a prescindere: questa è “prevenzione” …Nigro dixit!
      Ad oggi, mancando la prima, non ci resta che la “protezione”: quando accade speriamo che Qualcuno dia l’allarme! …grazie comunque! …a chi segnala e ai nostri Carabinieri sempre pronti ad intervenire.

    • MA QUALE CRISI…………, PRIMA DI SCRIVERE E’ OPPORTUNO PRIMA INFORMARSI/DOCUMENTARSR………………………

Comments are closed.