09072013 guardia finanza drogaSARONNO – Operazione antidroga della Guardia di finanza: nelle ultime ore le Fiamme gialle hanno fatto scattare la manette ai polsi di due albanesi, uno già ricercato e l’altro che lo aveva aiutato nella fuga.

Il tutto fa seguito ad un intervento che aveva impegnato venerdì scorso la Guardia di finanza in Puglia, dove erano state sequestrate armi e droga. Ma l’albanese era sfuggito all’arresto è stato preso adesso nella zona, e nei guai è finito anche il connazionale abitante a Saronno e che è accusato di favoreggiamento.

Sono state perquisite diverse abitazioni, e ciò ha portato al rinvenimento – nascosta in un armadio – di una pistola a tamburo Smith & Wesson con nove proiettili, illegalmente detenuta.

Nella casa di Saronno dove abita il connazionale del ricercato sono state rinvenute alcune dosi confezionate di cocaina del peso di quattro grammi e 140 grammi di marjuana, oltre a duemila euro in contanti.

Dopo il blitz di venerdì non si erano quindi fermate le ricerche da parte dei finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Varese degli uomini che erano riusciti a dileguarsi tra le campagne pugliesi durante le concitate fasi dell’operazione. Blitz che aveva portato, nel comune di Martignano (Lecce) all’arresto di quattro trafficanti, al sequestro di 1171,20 chili di marjuana, di tre automezzi e di cinque fucili mitragliatori Kalashnikov, oltre a diverse pistole e proiettili.

100713