SARONNO – Ecco il primo commento a caldo del presidente del Comitato per la rinascita dell’Fbc Saronno Luciano Silighini Garagnani dopo la consegna dell’iscrizione al campionato di Promozione della squadra frutto del matrimonio con la Gallaratese.

C’è l’entusiasmo per il traguardo raggiunto ma anche l’appello al sindaco Luciano Porro a mettere a disposizione lo stadio per evitare un esilio doloroso per i tifosi.

Ecco il testo integrale

Pochi minuti fa l’amico Giuseppe Anselmo ricevendo tutta la documentazione occorrente da  Giorgio Caravatti presidente della Gallaratese calcio,ha presentato l’iscrizione della società sportiva unita all’associazione FBCS 1910.

 A questo punto ufficialmente posso confermare che Saronno ha nuovamente una propria squadra che unita alla Gallaratese porterà i colori bianco celesti in campo.

Mi auguro che il sindaco Luciano Porro possa immediatamente riprendere in mano il documento protocollato su carta comunale e da lui firmato dove si impegnava a darci lo stadio. Lo porti in Giunta e lo faccia diventare delibera. Se così non fosse confermo che la squadra saronnese giocherà tutte le partite casalinghe allo stadio di Gallarate e la sua Giunta se ne assume la responsabilità.

Non entro nel merito della validità o meno dei nostri documenti: come ho dichiarato e mostrato più volte io seguo la politica del fare e parlo coi fatti. Il calcio biancoceleste saronnese poteva tornare se si voleva . Noi abbiamo voluto e ora c’è.

Fatto questo torno alla politica vera ,fatta tra la strada, coi problemi reali che si risolvono con fatti reali senza conferenze stampa in camicia rossa ma con fatti indossando abiti sporchi di spazzatura o di erbaccia che una gestione sbagliata del bene pubblico riduce Saronno ad esserne ricoperta.

Ci hanno accusato di aver avuto una documentazione incompleta. Qualche buontempone ci ha detto che in effetti lo era davvero perché tra tutto ciò presentato mancava la tessera del Pd,ma col sorriso. Mi dissocio da questo pensiero. 

18 Commenti

  1. Se si da lo stadio all’FBCS verrà ristrutturato e ne gioveranno le “tasche” del comune, ma se resta a Busnelli e l’Osa per tutta la passione che possono avere lo stadio sarà da distruggere e li non venga a lamentarsi nessuno!!! Porro firma e non ti faranno pagare il biglietto!!!

    • …ma ve lo ricordate che Porro era medico sociale del Saronno fbc 1910 nell’anno della Promozione in serie D, in piena campagna elettorale 2010 e quella foto con in cui indossava la maglia con la scritta “Andiamo! Seri D”
      http://ilsaronno.it/?p=17210
      Anche se quella era campagna elettorale, poi promesse non mantenute, ma era il vero Porro, tifoso del Saronno. Oggi non è più lui…. e devo dire “onori” al Silighini che con questa dichiarazione in extrema ratio gli offre la possibilità dell’arrocco con scacco al re! …io vorrei vedere davvero se si sacrifica la “torre” e finalmente esce allo scoperto chi ha voluto far dire di NO! a Porro …oppure si va fino in fondo a perdere la partita …e non è solo quella di “calcio”.

  2. fbcs saronno – gallaratese , per favore, basta con le “silighinate”, lasciate in pace i saronnesi, che dell’fbcs ne fanno volentieri a meno.

    • ..mi dispiace, ma se una cosa traspare evidente che è quella di essere forse poco interessato al calcio, …l’altra forse meno evidente è che non hai colto il risvolto politico di tutta la vicenda.

    • … o forse si! e stai buttando acqua sul fuoco. Ma a volte per spegnere il fuoco, gettare acqua può essere controproducente … e creare più danni, che non il fuoco stesso.

  3. Per favorevnon volete rispettare il sottoscritto e puo’ andare anche bene..non posso essere simpatico a tutti ma, rispettate come io ho rispettato il Sig. Silighini. Lo stadio e’ stato rovinato dai continui conduttori che dello stesso non fregava nulla. Non uccidetemi ogni volta, sono e rimango nelle regole. Vi ringrazio se volete almeno rispettare quello che rappresento.

    • Non c’è nessuna offesa!!! La Robur non può permettersi dasola lo stadio neanche l’Osa!!!

    • …Mario, ci conosciamo da una vita, siamo anche amici su fb … e comunque in questa diatriba non sei chiamato assolutamente in causa, anzi devo esternare tutto il mio apprezzamento per aver mandato i tuoi ragazzi a stringere la mano al neonato FBCs: questo è il vero spirito sportivo di cui ha bisogno Saronno, e come ho visto non sei mancato all’appello, e non avevo dubbi lo facessi!
      Sono perfettamente conscio di tutte le difficoltà che hai affrontato in questi anni per cercare di mantenere alto l’onore di Saronno, quello calcistico, con categorie di “ragazzini”, divisi a metà tra giovanissimi con il Prealpi, pur di non affossare anche quella realtà… lasciami lo sfogo, perché apprezzo tutti i tuoi sforzi, fatti che stai facendo e quelli che farai! ..il mio monito al Silighini l’avevo lanciato in altro post su questo sito di prendere contatti con te, che a mio giudizio rappresenti il valore sportivo del calcio Saronnese di questi ultimi tre anni, da quando Porro si è insediato con la fascia tricolore e ha perso di vista l’FBC neopromosso, perché in mano all’amico Vito Tramacere, che sconfitto dalla tornata elettorale dopo i ripetuti NO! che Porro gli picchiava in faccia per mantenere in sesto lo stadio, ha pensato di ritirarsi in buon ordine cedendo il titolo alla Gallaratese, con buona pace di tutti i tifosi. Allora come adesso, sono state rilasciate dichiarazioni da “pinocchietto”, pur di far cadere la vicenda e mettere il tutto secondo gli ordini di “partito”… e così fu!
      Il Luciano …ha riesumato la vicenda, ma torno a ripetere non lo conosco di prima persona, forse non conoscendo bene la storia del Saronno calcio, o forse si, ma ha avuto il colpo di genio di andare a colpire nuovamente il Porro dove c’era una ferita forse non bene rimarginata, e come tu bene sai Mario, i tifosi alla fine riemergono sempre, proprio quelli che avevano votato Porro, perché entusiasta della promozione, perché medico sociale, perché …insomma uno di loro, ..lo ritenevano tifoso “puro!”.. poi rimasti delusi, da un voltafaccia inaspettato.
      Si è riproposta dopo tre anni la possibilità di rivedere Saronno affacciarsi alla serie che gli appartiene quasi di diritto per i 100 anni di storia: …vuoi che i tifosi, quelli che per tre anni hanno riempito di scritte Saronno con i colori biancazzurri non potessero credere alla rinascita di Saronno FBC …anche ad opera di un altro “genovese”, ma qui eravamo già passati dalla gestione Preziosi, e la cosa poteva anche essere normale: ..mancava lo stadio, solo quello a questo punto … e il sentirsi dire NUOVAMENTE di NO! ….oggi come allora è stato come fare un balzo all’indietro di tre anni …riaprire quella ferita, forse mitigata un po’ nell’ultimo anno seguendo la “Caronnese”.
      Ad oggi un altro NO! …non gradito, che non viene ancora oggi come allora dal Porro, considerato “traditore” di legittime aspettative, ma da qualcun altro del suo entuorage, e messo nelle sue poco sincere parole di quella conferenza stampa dell’altro ieri, smentite drasticamente dell’evolversi dei fatti accaduti fino ad oggi: dietro c’è per la seconda volta il NO! politico a prescindere! perché l’FBC è rifinito ancora nelle mani “sbagliate” dell’opposizione, tre anni fa era Saronno Sicura, oggi Saronno 2015.
      Dopo aver preso le tue difese per aver mantenuto il calcio “puro”, giovanile, a Saronno in questi tre anni e per questa ragione mi sento di difenderti sempre e comunque, anche da attacchi degli stessi delusi tifosi, sto aspettando che si esponga il vero “pensatore” del NO! messo sulle labbra di Porro, questa seconda volta con molto più imbarazzo della prima! …a rischio adesso c’è la maggioranza, lo stratega Silighini lo ha ben capito, o qualcuno glielo ha fatto capire…. C’è solo da attendere gli eventi….
      Tanto di dovevo per …sincera amicizia.

  4. Tra uno max due anni sará il solito fallimento a riportare tutti con i piedi per terra e le due societá dovranno ripartire dalla prima categoria

  5. fino a oggi (anzi ieri) quando esisteva il Saronno FBC, le spese sono state tutte a carico del comune, altro che FBC, d’altra parte con duecento tifosi paganti, che utili poteva avere???

  6. Lo stadio fa schifo perché non c’è cultura sportiva a Saronno. Su questo Mario Busnelli ha ragione. Basta vedere anche tutto il patrimonio delle strutture sportive dai campi di calcio alle piste del pattinaggio a rotelle. E ciò non è da ora ma da almeno da 30 anni. È vero anche che per una seconda categoria e la atletica sto stadio è spropositato. Che ce ne facciamo quindi visto che per il comune è solo una spesa viva? O lo si da in mano a una società che può sistemarlo veramente, o si venda l’area magari appetibile alle immobiliari e in cambio fare uno stadio moderno, sempre che ci sia una squadra. Per la promozione basterebbe anche il campo della amor sportiva o il centro sportivo Ronchi dells parrocchia, dove da sempre gioca e ci ho giocato anch’io nella robur. Che tra l’altro se ben sistemato diventa un bel centro veramente. Cone diceva don paolo.. i rob del comun in rob de nissun.

  7. Nel calcio si vince, si pareggia, o si perde. In questo caso nessuno ha vinto, uno ha portato a casa un punticino, l’altro un bel meno tre in media inglese, pur giocando in casa. Indovinate un po’ chi? Suggerimento: sta giocando per non retrocedere.

  8. questo è un paese senza memoria: tra due anni nessuno si ricorderà di un fallimento galattico, anzi metterà in piedi qualche altra scena mediatica e andrà felice alle elezioni. Marketing politico.
    @Gordon: qualcuno invece deve ancora iscriversi al campionato facendo le selezioni per quello vero per cui gioca Silighini, cioè le elezioni 2015…per uno che non ha mai giocato in nessuna categoria, difficile capire se chi gioca in serie C abbia i piedi buoni o no
    🙂

  9. Per essere concreti, nessuno che scriva il nome della società che si è iscritta al campionato 2013-14. A rigor di logica il nome sembra essere sempre quello della Gallaratese, non apparirà da nessuna parte nè il nome fbcs nè Saronno.
    E poi, non credo che il nuovo cda della Gallaratese abbia fatto pervenire ancora nessuna richiesta formale al Comune di Saronno richiedendo l’utilizzo dello stadio.

    • Hai perfettamente ragione!!!!!

      Ma qualcuno si ricorda delle regole della FIGC??????

      Si ricorda alle Società quanto prevede l’art. 19 delle N.O.I.F. Art. 19 – Impianto sportivo

      1. Le società debbono svolgere la loro attività sportiva nell’impianto sportivo dichiarato disponibile all’atto della iscrizione al Campionato. L’impianto sportivo, dotato dei requisiti richiesti, deve essere ubicato nel Comune in cui le società hanno la propria sede sociale

Comments are closed.