SARONNO – Anche nel Saronnese ci si era mobilitati, seguendo con attenzione la vicenda dei maiali sequestrati in una stalla irregolare di Morazzone. Ora il Sita, Servizio interprovinciale per la tutela degli animali, comunica che la vicenda si avvia ad un lieto fine.

camion suini

Ecco il comunicato del Sita.

Con il presente si comunica che si è proceduto allo spostamento di altri sei suini sequestrati a Morazzone in data 22 aprile.

Così come avvenuto per gli altri esemplari, anche quest’ultimi, dopo essere stati caricati su un mezzo appositamente noleggiato dalla Procura della Repubblica, tre esemplari venivano trasferiti alla fattoria didattica di Bregnano (Como) – ancora in costruzione – e tre presso il Centro ippico di Rivergaro (Piacenza) per essere affidati a titolo definitivo con lo status giuridico di animali da compagnia.

Con questo evento, che gli operanti hanno scherzosamente chiamato P(ig)-Day 2, il numero complessivo di suini trasferiti e dati in adozione con detto status giuridico ammonta quindi a 22 unità; il che significa essere prossimi alla conclusione del relativo procedimento penale avendo l’indagato già proposto, con l’ausilio dei propri legali, il patteggiamento della pena (detenzione di animali incompatibile con la propria natura e produttiva di gravi sofferenze).

Sebbene infatti il numero degli esemplari sequestrati fosse pari a 29, 6 di questi, causa le carenze igieniche, sanitarie e alimentari a cui furono a lungo sottoposti, non sopravvissero e decedettero dopo il sequestro (in alcuni casi facendo ricorso anche ad eutanasia per impedire loro ulteriori ed inutili sofferenze). Mentre 1 scrofa (ultimo esemplare rimasto) non veniva ancora movimentata in quanto, benché già prenotata, poco prima del trasferimento partoriva quattro suinetti; per uno dei quali è ancora in corso la ricerca di un affidatario (tre esemplari già prenotati). Per l’eventuale adozione rivolgersi direttamente al numero telefonico 3200484962.

Al termine dello svezzamento, previsto per la prima o al massimo la seconda settimana di settembre, sia la scrofa sia i suinetti (al momento ancora lattonzoli) verranno trasferiti con le stesse modalità degli altri esemplari (animali da compagnia). Di conseguenza, in accordo con quanto detto poc’anzi, dovendosi considerare pressoché concluso il procedimento penale in argomento, è doveroso ringraziare anche le Istituzioni che hanno concorso alla gestione e al trasferimento dei suini.

150813