UBOLDO – Minacce ed anche un tentativo di aggressione nei confronti di Pietro Cucumile. L’ex comandante della polizia locale di Uboldo ha da poco preso servizio ad Avellino, alla guida del Corpo di vigilanza urbana. E subito ha compiuto una serie di controlli in particolare contro il commercio abusivo. A seguire, in particolare nel corso di una operazione contro gli irregolari nel corso della Notte bianca di Avellino, le minacce, ingiurie con qualcuno che ha pure cercato di aggredirlo.

pietro cucumile

Episodi ora stigmatizzati dalla Giunta di Avellino, che in un comunicato ha voluto esprimere solidarietà nei riguardi dell’ufficiale, che dopo la positiva esperienza di Uboldo (sino al dicembre 2010) era passato al timone della polizia urbana di Tuscania nel Lazio, per giungere quindi al prestigioso incarico nella città di Avellino.

Ecco il comunicato della Giunta del capoluogo campano.

L’ Amministrazione Comunale di Avellino esprime piena ed incondizionata solidarietà al Comandante del Corpo dei Vigili Urbani Pietro Cucumile per le intimidazioni ricevute nell’espletamento delle sue funzioni.

L’operato del Comandante è l’espressione della volontà dell’Amministrazione tesa, attraverso il ripristino di regole di civiltà e legalità, a ridare alla città il decoro e la dignità che le competono. Per troppo tempo ad Avellino non si è vigilato sul rispetto delle regole, non si è contrastato l’abusivismo, condizioni fondamentali per garantire una
corretta convivenza civile.

L’Amministrazione Comunale, consapevole del mandato ricevuto dall’elettorato, non si farà intimidire dall’arroganza e dalla prepotenza di pochi, non cederà ai ricatti o alle minacce di nessuno; al contrario, s’impegnerà per promuovere una cultura della legalità e lavorerà perché tutti gli abitanti possano sentirsi effettivamente cittadini di Avellino, con pari diritti e doveri. Nessuno pensi di impaurire l’Amministrazione che sarà inflessibile verso l’illegalità, l’abusivismo ed ogni forma di prevaricazione e prepotenza.

240813