SARONNO – “Chiude solo il tribunale di Saronno? Non sorprende, visto che l’Amministrazine comunale di centrosinistra non ha fatto nulla per salvarlo”: il capogruppo leghista in consiglio comunale, Angelo Veronesi, commenta con amarezza la prospettiva delineatasi negli ultimi giorni, ovvero il trasferimento degli uffici giudiziari da Saronno a Legnano. Quello saronnese sarebbe l’unico tribunale smantellato in provincia di Varese: a Luino come a Gallarate i tagli previsti a suo tempo dal Governo Monti non hanno portato a chiusure.

Angelo veronesiv

“Non stupisce – ribasce Veronesi – perchè il Comune ed il sindaco Luciano Porro non hanno fatto niente per tutelare il palazzo di giustizia cittadino, con buona pace dei cittadini che per le pratiche ed i processi dovranno andare a Legnano o Busto Arsizio, già da metà settembre”.

Già mese fa la Lega Nord aveva presentato una interpellanza in Municipio,”ma gli amministratori non avevano fatto nulla per evitare ciò che si è rivelato tutt’altro che inevitabile, perchè seppur provvisoriamente, e comunque per molti anni ancora, gli altri tribunale dei quali era stata decretata la chiusura, da Legnano a Gallarate, resteranno funzionanti”.

Veronesi attacca:”Adesso Porro non si stracci le vesti, ogni pentimento è tardivo, non hai mai voluto fare nulla di concreto, ed un eventuale cambio di rotta ha solo il sapore dello stratagemma per non rischiare il linciaggio da parte dell’opinione pubblica”.

040913

7 Commenti

  1. vuolo dire che iu saronnesi si faranno un po’ di strada e andranno a legnano. non casca il mondo

    • Non e’ questione di Porro o di Lega. E non si puo’ banalizzare dicendo faremo un po’ di strada in piu’.
      Il provvedimento del ministro Cancellieri prevedeva di accorpare Saronno, Rho, Gallarate e Legnano in una unica sede a Busto Arsizio.
      Il provvedimento va applicato per l’interesse nazionale e non ci sono interessi locali che tengano, quindi si deve chiudere entro l’autunno anche i tribunalini di Legnano e Gallarate.
      Il riordino dei tribunali e’ stato messo in atto per non aumentare l’iva, ma qui c’e’ qualche amministratore locale che rema contro l’interesse nazionale per coltivare il proprio orticello; alla fine l’iva aumentera’ a Saronno come a Gallarate e Legnano, il Sig. Giovanni paghera’ le tasse come i legnanesi e gallaratesi e in piu’ paghera’ tempo e benzina per andare a Legnano.
      Faccio notare che andare a Busto da Legnano o Gallarate sono 5 Km., molti meno che da Saronno a Busto.

  2. Non casca il mondo, casca la terra. E’ una delle tante cose che Porro e la sua giunta ci hanno fatto perdere. Compresa la dignità di una città che una volta contava, e oggi non conta un eccetera.

  3. “Porro non ha fatto niente per salvarlo” ..dichiarò il rappresentante locale del partito che governa la Lombardia. Non ricordo dichiarazioni altrettanto roboanti verso chi sta prendendo queste decisioni a livello ragionale..

    • Prima di scrivere dovrebbe informarsi.
      In questo caso la decisione non è della Regione, ma dello Stato (governo Monti sostenuto da PD-PDL, in prima battuta, e governo Letta sostenuto da PD-PDL, in seconda battuta).

      Ovviamente la colpa sarà sempre dei Governi Lega-PDL per i nemici della Lega…

  4. Gli interventi di veronesi contro Porro mi ricordano la canzone su andreotti di f. Baccini !! …..qualcuno se la ricorda?

Comments are closed.