SARONNO – Da martedì mattina la scala mobile del palazzo comunale ospita le lampade artistiche di Elena Mauri. Da quando è stato eletto il sindaco Luciano Porro, infatti, la doppia scala mobile al centro dell’atrio del Municipio è stata spenta per motivi di risparmio, economico ed energetico. Nel tempo è stata utilizzata come location per esposizioni su temi sociali come la disabilità e la precarietà.

Nell’ambito dell’iniziativa “Saronno Rifiutizero” è stata allestita una mostra con le opere di Elena Mauri, artista che realizza lampade con sacchetti di plastici riciclata. Vengono aperti e “stirati” e il materiale ottenuto viene usato per realizzare delle lampade. Una ventina di queste opere sono state posizionate sulla scala mobile ricoperta da diversi sacchi della raccolta differenziata cittadina.

“Non si dica che abbiamo portato in Municipio la spazzatura – ha commentato al termine dell’inaugurazione della mostra il sindaco Luciano Porro – sono opere d’arte che danno un messaggio importante sulla necessità del riuso dei materiali e delle risorse”.

Accanto alla scala mobile è stato posizionato un televisore in cui si mostrano alcune delle lampade esposte ad “eventi green” e un cartellone in cui vengono spiegate le tecniche con cui sono realizzate.

19092013

 

4 Commenti

  1. Iniziativa carina, ma Porro sembra come quello che si mette a lucidare i pomelli dei corrimano del Titanic, mentre la nave sta affondando!!!
    Mi sembra che ci sia altro su cui concentrare gli sforzi!

  2. .. poi le lampade andranno a loro volta riciclate.
    Evento molto, molto, molto …. interessante.

Comments are closed.