CARONNO PERTUSELLA – Mamma sta attraversando sulle strisce con il figlio di 5 anni, arriva una Twingo che si ferma. Per farli passare? Neanche per sogno, il conducente scende armato di un coltello da cucina, minaccia l’atterrita signora ed il bimbo e si fa consegnare la borsetta. Risale in auto e se ne va come nulla fosse.

2013-09-23 12.32.04

E’ successo in pieno giorno ed in pieno centro di Caronno Pertusella, vicino al Municipio: il responsabile dell’accaduto è stato ben presto individuato ed arrestato dai carabinieri del capitano Giuseppe Regina e del maresciallo Roberto Granatiero. Il malvivente è un operaio di 38 anni, italiano ed abitante a Cislago, volto già noto alle forze dell’ordine. Si trova ora nel carcere di Busto Arsizio con l’accusa di rapina aggravata. Misero il bottino, nella borsetta c’era il telefonino e 30 euro in contante.

L’episodio, reso noto nelle scorse ore dai carabinieri della stazione caronnese al termine delle indagini, è avvenuto venerdì scorso 20 settembre in corso Italia a Caronno, qualche minuto dopo le 19. Una Twingo rossa si è fermata mentre madre – 36enne ed abitante in paese – con il proprio figlio stava attraversando, il conducente è sceso, ha compiuto la rapina ed è scappato con l’auto. In caserma alla derubata sono state mostrate molte foto segnaletiche, qualche dubbio da parte della signora, meno da parte del bimbetto che appena ha intravisto l’immagine del bandito ha subito iniziato ad indicarlo, spingendo i militari a compiere una perquizione domiciliare. In casa l’operaio non aveva il maltolto e spergiurava di non avere nulla a che fare con la vicenda ma sulla Twingo, guardacaso rossa, che aveva posteggiato sotto il suo alloggio è stato trovato il coltello, nell’abitacolo. L’uomo è stato portato in caserma, c’è stata l’idetificazione all’americana ed è avvenuto il formale riconoscimento da parte della derubata.

240913

3 Commenti

Comments are closed.