CARONNO PERTUSELLA – Da quando il forno elettrico di via Bergamo è stato spento per effetto dei sequestri predisposti dalla magistratura di Taranto in merito alla vicenda Ilva, il sindaco Loris Bonfanti è sempre stato in prima linea accanto agli operai.

27092013 corteo riva svincolo origgio uboldo (8)Venerdì 13 settembre si è subito recato dal Prefetto di Varese Giorgio Zanzi con i responsabili dell’azienda dopo aver assistito al primo presidio e al primo blocco della Varesina . Quasi tutti i giorni, impegni permettendo, passava al gazebo per sapere se c’erano novità e non a caso venerdì pomeriggio era davanti ai cancelli quando è arrivato l’annuncio dell’accordo del riavvio della produzione. Anche lui ha percorso a piedi, tra fischietti, tamburi e bandiere la Varesina fino allo svincolo dell’A9 dove gli operai hanno bloccato il traffico.

Così ieri mattina, oltre alle telecamere della Rai che ha dedicato molti servizi alla ripresa dell’attività, c’era anche il sindaco Loris Bonfanti.
“Sono stato un dipendente anche io ed ho dovuto lottare per il mio posto di lavoro. Capisco le loro ansie e le loro paure. Credo che anche se l’Amministrazione non ha compiti specifici in materia di occupazione sia importante che sia presente per mostrare solidarietà e vicinanza. E’ importante soprattutto in un caso come quello della Riva dove ad essere ferma era un’azienda importante e produttiva bloccata da un problema che non aveva nulla a che fare con la realtà caronnese o della Riva acciaio”.

Anche per questo impegno i lavoratori hanno voluto invitare il sindaco ad assistere alla prima colata che si è tenuta ieri sera alle 19: un momento che segna il riavvio della produzione quando, dopo tanti preparativi, almeno due giorni, si inizia finalmente a produrre l’acciaio speciale per cui l’azienda caronnese è nota in tutt’Italia ed Europa.

Restano ancora molti nodi da sciogliere, dalle retribuzioni dei 15 giorni di lotta alle garanzie per evitare nuovi stop per questo dai delegati sindacali Giovanni Tonelli Fiom e Amabile Otello Uilm al sindaco Bonfanti hanno garantito la massima attenzione e vigilanza sull’intera vicenda.

01102013