forza nuovaSARONNO – Prima sì, poi no, poi di nuovo sì: il presidio di Forza Nuova, seguente a quello di sabato pomeriggio a Saronno, previsto domenica mattina nella limitrofa Lainate era stato inizialmente autorizzato dall’Amministrazione civica lainatese, poi all’ultimo revocato. Fn, come per Saronno, aveva annunciato l’avvio di un’azione legale nei confronti del Comune e poche ore dopo è giunta una nuova autorizzazione, per un appuntamento che si svolgerà dunque regolarmente.

Dalle 9 alle 12 saremo in piazza Vittorio Emanuele II – annunciano i militanti locali di Fn – Abbiamo infatti appena appreso la notizia del “dietrofront” del Comune di Lainate sull’atto di revoca al nostro banchetto domenicale; probabilmente una motivazione dettata dal fatto che qualsiasi decisione su questioni di ordine pubblico non è di competenza comunale ma bensì della Questura. Si comunica quindi che domenica mattina si svolgerà regolarmente il nostro gazebo di propaganda. Le principali tematiche trattate saranno l’avversione al progetto governativo dello “Ius Soli” e il progetto “basta eurocrazia, libertà è autodeterminazione” controproposta forzanovista al Patto di stabilità”.

121013