porro pegognagaSARONNO – Grazie a 7 mila euro donati dalla generosità dai saronnesi anche la città degli amaretti ha dato il suo contributo alla rinascita del teatro Anselmi di Pegognaga danneggiato dal terremoto che ha colpito l’Emilia nella primavera 2012.

Il nuovo teatro tenda Anselmi, provvisorio ma importante per la piccola comunità di 7200 abitanti in provincia di Mantova, è stato inaugurato sabato pomeriggio ad una cerimonia a cui ha partecipato il sindaco di Saronno Luciano Porro e il consigliere comunale che ha seguito l’iniziativa di solidarietà Giorgio Pozzi.

“E’ stata una trasferta che mi ha lasciato molto – spiega il primo cittadino – c’era un’energia e una vitalità che raramente ho trovato altrove. Il terremoto ha lasciato un segno profondo nella comunità che pur essendo provata è forte, energica e viva. Mi ha colpito particolarmente il sindaco Dimitri Melli che, impegnato in una difficile ricostruzione, non ha dimenticato la cultura, rappresentata dal teatro, intorno a cui sabato si è stretta la comunità. Non a caso il primo edificio ricostruito in paese è stata la scuola elementare”.

All’esterno della struttura è stata inaugurata una targa con un ringraziamento a chi ha contribuito al progetto dal Comune di Milano a quello di Saronno.

Con i fondi donati dalla città degli amaretti, in particolare, è stato realizzato tutto l’impianto luci:”E’ un’iniziativa che ricorda come la cultura non vada trascurata neanche nei momenti difficili. Durante la cerimonia mi sono anche chiesto se noi a Saronno avremmo la stessa energia in una situazione tanto difficile. La nostra comunità ha dato un aiuto economico – conclude Porro – ma Pegognaga ci ha dato un esempio unico da conservare gelosamente”.

16102013

3 Commenti

  1. Luciano, …forse era il caso con tutto il putiferio successo sabato a Saronno restassi qui a fare il “Sindaco” e non andare a Pegognaga ad inaugurare il teatro: non ti pare?

  2. In sostanza ha autorizzato Forza nuova, i contestatori, il corteo dei centri sociali e dopo aver messo i bimbi al riparo in Villa Gianetti ed è andato ad inaugurare un teatro a Mantova? Ma nei giorni prima non aveva detto che avrebbe monitorato la situazione? L’ha fatto via cellulare? E l’assessore alla Sicurezza? C’era almeno lui in città? Mi sa proprio che non c’era nemmeno lui…

Comments are closed.