SARONNO – Nella notte fra mercoledì 16 e giovedì 17 i militanti della sezione del legnanese e del nucleo del saronnese di Forza Nuova hanno esposto nelle vicinanze dei complessi ospedalieri di Saronno, Legnano e Gallarate tre striscioni recanti la scritta: “La speranza di chi soffre vale più degli interessi delle multinazionali! Si stamina”

“Il Movimento – spiegano in una nota gli attivisti – con questa azione intende esprimere tutta la propria disapprovazione alla decisione del Ministro Lorenzin di vietare nel nostro Paese la sperimentazione del metodo Stamina, noto trattamento terapeutico a base di cellule staminali mesenchimali, preposto alla cura di numerose patologie neurodegenerative. Una decisione che ha ben poco di scientifico e affonda le proprie ragioni in bieche logiche di mercato: il metodo Stamina (i cui effetti positivi sono ampiamente documentati) qualora venisse adottato anche in Italia infonderebbe un duro colpo alle attuali strategie della lobby del farmaco concentrata inoltre nella ricerca sulle cellule embrionali bocciata scientificamente in diverse occasioni a causa dell’elevato rischio tumorale e di instabilità cromosomiale.

L’intento di Forza Nuova non è solo di protestare:”In occasione del prossimo weekend verrà diffusa la petizione “Scienza non mercato” rivolta agli organi legislativi tramite il quale si chiede a gran voce una normativa che permetta l’applicazione del metodo Stamina affinchè venga riaffermato il diritto alla salute a decine di migliaia di italiani”.

 

17102013

11 Commenti

  1. La questione è alquanto dibattuta ed anche piuttosto complessa da analizzare in tutte le sue sfaccettature. Il fatto che sia in mano alla ministro(a) Lorenzin è decisamente poco benaugurante (a mio avviso il fatto stesso che la Lorenzin sia ministro è ben poco benaugurante in generale), considerato che per sua stessa ammissione è al servizio delle lobbies..! cfr. caso ebook/innovazione scolastica http://ow.ly/pKyDd

  2. c’è chi manifesta per delle cause e chi invece scende in piazza solo per non far manifestare gli altri….BRAVI!!!

  3. Sono lontano anni luce da FN, ma riguardo la sperimentazione del metodo stamina mi trovo completamente d’accordo.

  4. sarà proprio solo ‘la logica del mercato’ eh…
    non è che forse mancano quei criteri di scientificità e chiarezza richiesti per definire ‘cura’.
    si sta giocando con le speranze di persone affrante e provate: basta con ‘stamina’, che attornoa sè fa solo ulteriore prova di raduno di ‘intelletti’.

  5. Francesco,i criteri di scientificitá di cui parli non mi interessano….vedo i miglioramenti dei bambini e cio mi basta!

  6. http://it.wikipedia.org/wiki/Metodo_Stamina

    un laureato in filosofia mette a punto una cura medica di questo spessore??? qualcuno beve proprio tutto, di questi ciarlatani la cronaca italiana ne è piena, è addirittura offensivo per i medici che lavorano nel settore e delinquenziale nel coltivare speranze nei malati.

    • vogliamo giocare alle figurine per vedere chi ne ha di più? Traduco: vogliamo postare gli episodi simili dall’una e dall’altra parte e vediamo se vincono i fascisti o gli antifascisti che si rifanno ai valori della Resistenza? Senza nemmeno cercare su internet è di una settimana fa il lancio di molotov contro una sede APERTA con dentro persone (tra cui una donna incinta) di CasaPound a Bologna…

      Quindi non giochiamo alle figurine e non facciamo passare queste cose come azioni da fascisti….sono azioni senza senso e vigliacche che si ripetono molto spesso da entrambe le parti….

  7. Se vado a scuola a Bolzano o a Canicatti’, il programma scolastico e’ sempre lo stesso, giustamente.
    Invece, se vado in un ospedale piuttosto che in un altro le cure sono totalmente diverse: ho parlato con diversi medici (per problemi che non c’entrano nulla col metodo stamina) e tutti concordano sul fatto che sia giusto cosi’!!!
    Ad ogni modo l’ospedale di Brescia ha fatto una sperimentazione e tutti i bambini in cura hanno ottenuto significativi miglioramenti, mentre al ministero ci sono un sacco di luminari pluridecorati di titoli accademici che non hanno mai visto dei pazienti: da loro non mi farei fare nemmeno una iniezione!

Comments are closed.