bocciodromo lavori in corso luglio 2013 (7)SARONNO – Saranno i saronnesi a trovare il nuovo nome dell’ex bocciodromo la struttura polivalente riqualificata dall’Amministrazione comunale nel corso dell’estate. Come annunciato nel corso dell’inaugurazione è stato varato un concorso di idee, aperto a tutti i cittadini del Comune di Saronno.

Il regolamento, pubblicato sul sito del comune, spiega che la finalità della competizione è quella di “favorire la partecipazione democratica dei nostri concittadini, delle Associazioni locali e in modo particolare degli studenti che, attraverso un loro coinvolgimento diretto ed un percorso didattico
supportato dai loro insegnanti, potranno avanzare le loro proposte e contribuire in
modo tangibile alla scelta del nome da attribuire al Centro Comunale Polivalente”.

Per partecipare al concorso di idee, è necessario compilare e firmare l’apposito modulo di raccolta delle proposte.

Le proposte di intitolazione potranno riguardare un nome che richiami le finalità del
luogo: interesse ludico, sportivo, aggregativo. Potranno essere indicate persone (decedute da almeno dieci anni) originarie di Saronno o che a Saronno hanno attivamente operato e che si sono  particolarmente distinte nel campo della cultura, della pubblica amministrazione,
dello sport.

Le proposte dovranno essere avanzate in forma scritta con l’indicazione dell’identità del proponente o dei proponenti, se la scelta sarà collettiva e relativa firma di sottoscrizione e dovranno essere consegnate al protocollo del Comune di Saronno entro mezzogiorno del 25 ottobre  2013 in busta chiusa e con la scritta “Concorso di idee intitolazione ex Bocciodromo” oppure tramite e-mail ai seguenti indirizzi: [email protected], [email protected]

Le proposte presentate andranno motivate con una breve relazione a supporto della proposta avanzata. Le proposte pervenute entro i termini e ritenute conformi ai criteri del concorso, saranno sottoposte alla valutazione di una commissione, presieduta dal sindaco Luciano Porro e composta dall’assessore Cecilia Cavaterra e dal dirigente settore cultura Lucia Saccardo, che sceglierà la proposta vincitrice.

22102013

19 Commenti

  1. la regola dei dieci anni è inutile “Bocciodromo – Claudio Bonaiti” chi si è meglio distinto per generosità ed amore per lo sport???

  2. Concorso!!! Che genere di concorso è?
    La cosa che non mi è chiara è ….COSA SI VINCE!
    Premio in denaro, una benemerenza, l’accesso gratuito a vita, buoni sconto, un titolo nobiliare o semplicemente …..un grazie mille e tanti cotillon?
    In definitava come e con cosa verrà premiata l’idea vincente da questa commissione che così com’è composta …è “solo” di parte?
    Mah!!!

  3. Concordo in pieno con Morena e Fabio, “Bocciodromo Claudio Bonaiti” oppure “Centro Comunale Polivalente Claudio Bonaiti”!
    A memoria mia nessuno con le suddette caratteristiche merita più di Claudio di dare il nome ad una struttura sportiva di nuova intitolazione! Coraggio, basta con le regole inutili su ogni minima cosa… Spazio all’umanità, alla vicinanza con i sentimenti e le emozioni attuali della popolazione saronnese…!!!

    • Ho appena inviato il modulo. Sono convinto che la proposta abbia discrete possibilità di passare, soprattutto se Sara vorrà dare maggiore evidenza a questo piccolo “plebiscito spontaneo” in favore di Claudio con un articolo apposito. La notizia mi pare sia evidente.
      Tanti saronnesi ricordano Claudio e propongono di intitolargli l’ex-bocciodromo. Con la giusta evidenza su “ilsaronno” tanti altri potrebbero sottoscrivere e inviare il modulo via mail in comune!

  4. Il “popolo” insorge e a gran voce rivendica il giusto nome per l’intitolazione del centro polisportivo, e senza nessun concorso!!!!
    nessuna commissione, niente di niente, tutte cose inutili e annunciate per farsi pubblicità ….per ribadire questa “partecipazione democratica” che non porta a nulla!
    In ricordo di Claudio: …questa è la scelta inappellabile dei suoi amici e concittadini. Scelta che condivido in prima persona!
    Luciano: ritira pubblicamente questo “assurdo” concorso di idee che non ti fa onore, ma è stato concepito solo per strumentalizzare il concetto di partecipazione e segui per una volta ciò che i cittadini vogliono per la loro città.
    Almeno per aver fatto una costa “giusta” …sarai ricordato!

  5. cerchiamo di non strumentalizzare politicamente questa proposta che di politico non ha nulla.
    La regola dei dieci anni, concordo che abbia una sua valenza, ma trovo che le eccezioni debbano anche essere valutate e qual migliore caso se non quello di una persona, amata, meritevole, generosa oltre a tutte le qualità sportive indispensabili al ruolo?
    Buon lavoro a tutti

Comments are closed.