SARONNO – Ieri sera durante l’edizione delle 19,30 del telegiornale di Rete 55 è andato in onda una parte del servizio realizzato dalla trasmissione “La frusta” di La6 a Saronno.

La troupe ha prima filmato le condizioni di degrado in cui versa l’ex caserma dei pompieri, Palazzo Visconti e il monumento dei marinai e poi è andata chiedere lumi al sindaco Luciano Porro. Il primo cittadino, che ha ricevuto la troupe al termine del question time, ha spiegato gli interventi in programma nella zona nei prossimi.

Inoltre la redazione della trasmissione ha regalato a Porro un tricolore per sostituire quello sbiadito e danneggiato issato accanto al monumento dei caduti: “Sinceramente non sapevo che fosse così danneggiato perchè non passo mai in quella zona. Per altro nessun saronnese ce l’ha mai segnalato. Prendo questo tricolore e mi attiverò affinchè venga sostituito al più presto”.

Un’altra clip della trasmissione andrà in onda stasera durante il tg delle 1930 di Rete 55 mentre la trasmissione completa andrà in onda venerdì 25 ottobre alle 20,30 su la6.

22102013

13 Commenti

  1. Uffa!!!! Luciano!! …e basta con i “non sapevo”, “non c’ero”, “non ho visto”; “nessuno ce l’ha segnalato”: tutte scuse puerili quando di fondo c’è l’inefficienza della tua amministrazione!
    Fà una bela roba: ….dimetess!

    • …replicò “Saronnese”, colui che pur passando da quelle parti (come da tante altre che sono nella medesima situazione di degrado) chiuse gli occhi per non vedere e continuare a credere nel “va tutto bene!”

  2. PORRO viene richiamato l’ennesima volta per il degraso in cui versano alcuni monumenti STORICI della città.

    Io dico che chi non si è ancora accorto che il nostro Sindaco non è ADATTO ad una città come Saronno o ha del guadagno personale a dirlo oppure mente sapendo di mentire. C’è gente che dice che “Berlusconi è una farfalla e che tutti ce l’ahnno con lui” quindi non mi stupirebbe sentire gente dire che Porro è un bravo sindaco.

    Io non mi reputo ne di destra ne di sinistra. Nei comuni la bandiera che appendi nel tuo ufficio conta poco. IN COMUNE CONTA IL CARISMA, LA DIALETTICA, LA CAPACVITA’ DI STARE TRA LA TUA GENTE, DI VIVERE LA TUA CITTA’. Tu vai in TV e la tua giustificazione è: “Non passo mai da quelle parti?”.

    ALZATEVI DA QUELLE POLTRONE!!!

    Ho censurato il mio vommento, così va bene?

    • Quoto l’intervento (auto) “censurato” di Pastore Saronnese e come non potrei unirmi al grido:
      ALZATEVI DA QUELLE POLTRONE!!!
      …il resto dei miei pensieri anch’io li autocensuro altrimenti la Sara (come ha già fatto) non mi pubblica il post 🙂

  3. Beh,allora tutti che sapevano e nessuno ha mai esposto lamentele?
    Circondati dal degrado e dalle strutture che cadono a pezzi?

  4. Il centro di Saronno ha bisogno di una rinfrescata generale. Pavimentazione, illuminazione aree verdi e arredo urbano da rinnovare. Non lo si può definirlo “centro commerciale naturale” quando mancano parcheggi adeguati. Bisogna cercare di rendere più agevole l accesso rivedendo anche la ztl. Sfruttere le potenzialità della città lasciate andare a marcire come Palazzo Visconti. demolire la caserma dei pompieri. Guardare a comuni come Cesano Maderno che ha saputo restaurare Palazzo Borromeo. Seregno che partendo dalla ripavimentazione e da un parcheggio sottoterraneo ha ridefinito il centro. Spero che commercianti e istituzioni si uniscano per far tornar di moda la città dell’amaretto.

  5. Ed oltre a tutto ciò muri imbrattati ad ogni angolo (fossero solo gli angoli!?). Quelli di rete 55 dovrebbero fare una trasmissione soli su questa piaga. Siamo primi in classifica in questa bell’Italia.

  6. In un universo parallelo…

    “Porro acquista una nuova bandiera. I cittadini protestano per l’inutile spesa e ne chiedono le dimissioni.”

  7. i cittadini segnalano ma se poi l’ amministrazione non interviene ci si stufa e non si segnala piu’…… parole al vento

Comments are closed.