lara comiSARONNO  – “L’ennesima figuraccia di Luciano Porro che davanti ai microfoni di Rete55 (http://webtv.rete55news.tv/trasmissioni/55) è caduto dalle nuvole quando gli è stata documentata la situazione indecorosa del Monumento ai marinai caduti per la patria, che ha in cima una bandiera italiana sporca e sbiadita, è l’ennesima conferma di quanto denuncio ovvero dell’assoluta incapacità del sindaco di fronteggiare degrado e abusivismi in città. Che Porro dica di non saperne nulla perché ‘non passa di lì’ è ridicolo ed è un’offesa a persone che sono morte per la patria. Invito il direttore di Rete55, Matteo Inzaghi, a fare un tour insieme per filmare tutte le situazioni di criticità e degrado di cui il sindaco ignora l’esistenza e su cui non ha saputo intervenire”.

Lo afferma il coordinatore provinciale del Pdl di Varese ed europarlamentare Lara Comi.

“Nel servizio trasmesso durante il tg – sottolinea Comi – a Porro si chiede conto anche del degrado di Palazzo Visconti (comunale) e delle pessime condizioni igenico-sanitarie dell’ex caserma dei pompieri (privata) oggetto di abusivismi. A testimonianza di una situazione capillare di incuria in cui versa la città, a rischio sicurezza. Mi auguro che nell’incontro che ha avuto ieri col prefetto il sindaco abbia indicato quali azioni stia mettendo in atto la sua amministrazione per fronteggiare questi problemi. Purtroppo ancora una volta si nasconde dietro un assurdo silenzio rimandando le comunicazioni in merito: evidentemente ha bisogno di prendere tempo. Sul caso Telos, alla vigilia di un anno di occupazione, il tempo è però scaduto. E’ ormai chiaro che Porro blocca lo sgombero in quanto non vuole iniziare un braccio di ferro con gli occupanti visto che lamenta di non avere risorse per la messa in sicurezza dello stabile. Un segno di impotenza e di inerzia che lascia sbigottiti. Se non è in grado di governare Saronno e di fare rispettare la legge, è meglio che Porro faccia un passo indietro e lasci l’incarico”.

24102013

29 Commenti

  1. Il PREFETTO giustamente si è esposto per quanto di sua competenza in qualità d’ autorità PROVINCIALE di pubblica sicurezza

    Sindaco invece al riguardo mantiene la competenza (sovrintende) relativamente alle seguenti attività:
 a) emanazione di atti in materia di ordine e sicurezza pubblica;
 b) svolgimento di funzioni in materia di pubblica sicurezza e di polizia giudiziaria;
 c) vigilanza su tutto quanto possa interessare la sicurezza e l’ordine pubblico, informandone il prefetto.

    Qual è il piano cittadino per la sicurezza e legalità : sarebbe interessante consocerlo

    • Punto c, il sindaco e’ andato dal prefetto e il prefetto se ne e’ lavato le mani. Male Porro, malissimo il prefetto di Varese!

      • bene , molto bene il prefetto : ha rinviato al mittente le responsabilità a chi di dovere .Chi sbaglia, paga e non piagnucola

    • Tutte queste dotte spiegazioni non potevi darle anche al sindaco? Magari potresti aiutarlo a inventare il piano della sicurezza, strano che non ci abbia già pensato l’assessore Nigro…. noi non abbiamo voce in capitolo perchè dove siamo i problemi di sicurezza li abbiamo risolti da tempo.

      • Un buon amministrazione non avrebbe bisogno di dotte spiegazioni , ma buone pratiche uns fra le quali un piano per la sicurezza . Per la legalità dovrebbe essere già nel DNA di ognuno

  2. Va bene il sindaco fa un passo indietro e si dimette. Ma cosa si pensa che chi arriva fa sorgere i soldi che mancano?.
    Il problema è sempre lo stesso e atavico per l’Italia, tutti dicono la loro quando sono fuori dai giochi, poi quando il pallino passa a loro trovano sempre giustificazioni.
    Cosa farebbe l’europarlamentare se fosse sindaco di Saronno con le casse vuote da anni di sprechi di altri.
    Notate che la amministrazione odierna è la prima dopo secoli di “sinistra”.

    • Massimo .Qui non è questione di casse vuote o piene , qui è questione di avere un piano per la sicurezza e per la legalità
      -occorrono risorse straordinarie per NON concedere autorizzazione a manifestazioni concomitanti (telos, fn, anpi, bambini ) , per non militarizzare la città?
      – occorrono risorse straordinarie per impedire che s’imbrattino muri o occorrono per ripulire solo quelli comunali lasciando ai poveri cittadini l’onere e l’onere di provvedere da soli !!
      -Occorrono risorse straordinarie per rispettare lui stesso la legge NON impedendo, come ha fatto, lo sgombero di occupazione abusiva ?
      – gli altri comuni che fanno ? Fanno …fanno..

    • Porro ha scelto di diventare sindaco , candidandosi, facendosi votare: eletto . Porro , come chi siede con lui, era perfettamente al corrente della situazione e ha scelto di farsene carico . Quindi ha scelto di avere la biciletta saronnese : ora pedali !!!
      Dal momento della sua elezione si è accollato TUTTE, ripeto TUTTE le responsabilità : girare sempre la testa indietro e puntando il dito su altri per scrollarsi di dosso ogni responsabilità ogni errore non è un buon esempio d’amministrazione né di persona decisa , determinata con progetti e prospettive .
      Se il trenino che ho consapevolmente acquistato è rotto , tocca a me sistemarlo : non trovi?

      • Ben Sax: hai davvero centrato il problema! …ecco perché io li chiamo Porro & co. 🙂

  3. Porro è sempre ottimista : pensa di poter risolvere un ingorgo del traffico suonando il clacson agli altri

    • …ma dai, se lui afferma di girare sempre in bicicletta, al massimo suonerà il campanello o …la trombetta! 🙂 (sempre quella degli altri!)

  4. Porro è un vaso di coccio fra vasi di ferro. E questa amministrazione è la peggiore che Saronno abbia avuto negli ultimi 25 anni. Accolti come i salvatori della patria, ora sono visti come la peste nei Promessi Sposi. Chiedere in comune per scontate conferme.

  5. LA BANDIERA STRAPPATA! Aspetto un vibrante discorso di Napolitano su codesta bandiera strappata. Onta nazionale!

  6. La bandiera strappata , caro Simone ,doveva essere cura del sindaco come dell’associazione ANPI sistemarla .: simbolo dell’italia simbolo d’indipendenza conquistata con il sangue !!!! Non è altro che un ulteriore segnale di degrado della città sotto ogni punto di vista che ancora una volta si giustifica in modo puerile ” non ci passo da quella strada ” !!!!!!

    • Quoto! …ma erano occupati a gridare “al lupo …al lupo!” e il vessillo nazionale poteva aspettare ad essere sostituito.

  7. come non è possibile porre fine all’occupazione abusiva di una stabile COMUNALE = NOSTRO= DI TUTTI I CITTADINI??

    • Amministrare una città non è come prescrive l’aspirina …. ha fatto male i contio

      • per Sara che mi ha bannato il precedente post: …riformulo il concetto …

        Ottimo Medico di base, Pessimo Sindaco!

        e per tale evidenza ormai nota ai più, sarebbe più utile tornasse alla sua vera professione a tempo pieno e lasciasse stare la politica.

        In sostanza : mi aspetto le sue dimissioni prima della scadenza del mandato.
        Va meglio così? 🙂

  8. Per quanto riguarda la bandiera il comune/sindaco non doveva proprio far niente. Quel monumento, se qualcuno di voi sa, non è un monumento comunale, di conseguenza non è compito loro sostitiirla. Ormai è noto in Italia, tutti i problemi sono colpa del governo o del politico in generale. Ma prima di parlare, ognuno di voi, ognuno di noi, ha pensato a cosa si può fare per migliorare il paese senza aspettare che qualcun altro lo faccia e criticandolo se cerca di farlo. Facile criticare quando si prende 20000 euro al mese.inizia a fare qualcosa anche te.

    • Caro disoccupato
      Hai ragione : “prima di parlare, ognuno di voi, ognuno di noi, ha pensato a cosa si può fare per migliorare il paese senza aspettare che qualcun altro lo faccia e criticandolo se cerca di farlo”

      Seguendo pertanto il tuo consiglio mi permetto d’indicare :
      -la bandiera italiana appartiene a tutti ; in merito maggior sensibilità e attenzione è chiesta a chi è da sindaco ,ufficiale di governo ITALIANO .
      Sono e resto perpleso che ci siano monumenti , in città privati : non lo sono neppure al cimitero (in concessione).
      -Che cosa si può fare per migliorare il Paese ? La stessa domanda rivolgo a te e resto in attesa di un tuo contributo .
      -E’ facile parlare senza essere informati . Gli stipendi degli europarlamentari, per corretteza, sono pubblici e tagliati , come è in internet – doc UE- dal 2009 del 50% : quindi sono 6000 euro mensili .
      -Ho letto su Libero l’elenco di chi dà un contributo mensile sostanzioso al partito : la nostra concittadina è ai primi posti .Peccato che nell’elenco non si trovino i ministri … peccato

        • Vito le leggi che Comi fa in UE , questo è il suo lavoro, sono per L’italia e per Saronno . che potrebbe fare : sostituirsi ad un sindaco Pensa a quei poliotici di lungo corso che dasempre non hanno fatto NULLA , ripeto NULLA

        • che ha fatto il sindaco di Saronno , eletto da noi cittadini per Saronno ?
          -che ha fatto la maggioranza eletta da noi cittadini per Saronno?
          -che ha fatto la minoranza , eletta da noi cittadini per per Saronno ?
          NULLA

  9. Comi tra stipendio e indennità ha un compenso di oltre 10mila euro nette più altri 21mila per i collaboratori

Comments are closed.