SARONNO – Un’area di sosta di proprietà comunale dove non viene eseguita la spazzatura e dove nessuno raccogliere le siringhe abbandonate nemmeno quando sono segnalate dai cittadini e dagli automobilisti.

E’ la situazione con cui si trovano a fare i conti gli utenti dell’area di sosta di via Parma davanti alla zona industriale saronnese cresciuta intorno alla tangeziale esterna che collega il nuovo svincolo autostradale di Origgio Uboldo alla Monza-Saronno.

“Diciamo che non c’è particolare cura per quest’angolo della città che pure è molto frequentato sia durante la settimana, per le aziende e le attività commerciali, sia  per i locali della zona. Inoltre è una delle porte d’accesso della città e non c’è neppure un passaggio pedonale per chi deve attraversare la rotonda tra via Sampietro e via Parma a piedi”.

Da qualche tempo però il problema è un’altro: le siringhe abbandonate nelle aree verdi e tra gli autobloccanti:”Pur essendo un parcheggio di proprietà comunale non viene mai pulito dai mezzi dell’Econord. Provvediamo noi a raccogliere fazzolettini di carta, mozziconi di sigarette e ogni genere di rifiuti abbandonato ma ovviamente non possiamo rimuovere le siringhe usate. Per motivi di sicurezza. Non possiamo certo smaltirle gettandole nel residuo”.

I ritrovamenti vengono regolarmente segnalati ma ci vogliono diversi giorni prima che le siringhe vengano rimosse con il rischio che qualcuno si faccia male. Così lunedì, davanti ad un nuovo ritrovamento, un intraprendente saronnese ha realizzato un cartello fai da te per informare tutti del problema e del mancato intervento.

25102013

4 Commenti

  1. Econord viene pagata dal Comune per dei servizi , e lampante questi servizi non vengono fatti a dovere , chi paga non dovrebbe controllare?

  2. Ma quelli di Econord hanno una voglia di lavorare RIDICOLA!!! Li vedo come lanciano i bidoni davanti casa alla mattina, ne ho già cambiati tre perchè li prendono e li lanciano a terra dopo essere stati svuotati.

  3. ma ho una domanda: supponendo, forse in modo errato, che le siringhe siano ‘rifiuti speciali’, la rimozione spetta a Econord (che suppongo avrà un contratto relativo rifiuti ‘urbani’)?

    in ogni caso qualcosa deve essere fatto.

Comments are closed.