CARONNO PERTUSELLA – Dalla Brianza al Saronnese per svaligiare una banca: sono stati bloccati dai carabinieri un attimo prima del colpo, proprio mentre due di loro stavano entrando (con pistola e taglierino). E’ così sfumata una rapina dalla quale pensavano di raccimolare 50 mila euro.

carabinieri pattuglia via Ferrari (2)

Sulle tracce della gang, specializzata in questo genere di rapine, c’erano da qualche tempo i carabinieri del comando di Desio, che sono dunque venuti a conoscenza dei più recenti progetti dei malviventi, ovvero quello di ripulire un istituto di credito nel centro caronnese, subito dopo il passaggio del portavalori, che avrebbe consegnato 50 mila euro. Ma non hanno fatto in tempo di mettere a segno il raid: nello scorso fine settimana – proprio a Caronno – è scattato il fermo, di quattro persone. Un 27enne ed un 52enne di Bovisio Masciago, un 56enne di Nova Milanese ed un 47enne di Cusano Milanino. Per gli spostamenti legati alla rapina progettata a Caronno, per non dare nell’occhio avevano già rubato una utilitaria, una Fiat Panda, asportata in una strada di Concorezzo. I carabinieri hanno quindi arrestato tutti: i due che armati stavano entrando in banca, quello che faceva l’autista e quello faceva da palo.

Secondo gli investigatori, la stessa banda aveva rapinato, il 23 agosto, Banca Intesa a Paderno Dugnano, disarmando la guardia giurata e facendosi consegnare dal cassiere 25 mila euro.

111113