image

SARONNO – Attimi di tensione in via Don Monza davanti all’ex macello dove stamattina alle 8 una squadra di operai della Saronno servizi ha iniziato i lavori per tagliare il collegamento che garantisce la fornitura di acqua alla casa di proprietà comunale occupata da un anno.

L’intervento era quasi concluso quando alle 9,30 sono arrivati gli occupanti della casa che si sono buttati nella buca mentre l’operaio sull’escavatore stava cercando di chiudere lo scavo.

Ne gli operai della municipalizzata ne la polizia locale hanno convinto il giovane ad uscire dalla buca, così messo in sicurezza il cantiere con nastro bianco e rosso e transenne hanno lasciato l’area di scavo. I ragazzi sono ora all’opera per ripristinare il collegamento.

12112013

68 Commenti

  1. clap! clap! clap! …vedo che nemmeno a portare a termine questa semplice cosa sei riuscito
    …. quindi Luciano, adesso che si fa’????!!!!
    In nome del popolo Saronnese chiedo giustizia: io pago l’acqua, i miei vicini pagano l’acqua, i cittadini pagano l’acqua (…e con le tariffe di Saronno, è ben salata!): perchè loro NO?!!!
    E’ giustizia questa?
    O decidi di decidere, o ti dimetti! E’ il popolo che te lo chiede!

    • Francamente non capisco cosa c’entri il sindaco, qui bastava chiamare i carabinieri e se uscivano bene, altrimenti venivano presi in custodia. Si finivano i lavori e stop.

      • C’entra eccome, in quanto massimo rappresentante dell’Amministrazione Comunale, proprietaria dell’immobile e, quindi, direttamente interessato. Anche in veste di dirigente della Polizia Locale, coinvolta nell’incidente. Ci aspettiamo delle dichiarazioni in merito (oltre che delle iniziative concrete per il ripristino della legalità).

    • Quindi per un anno posso anch’io come molti altri cittadini usufruire d’acqua gratuitamente ?

  2. Questi occupanti già fuori legge per aver occupato uno stabile di NON loro proprietà, pretendono e decidono cosa fare degli allacciamenti di NON loro proprietà?

    MA STIAMO SCHERZANDO ! ! ! !

    Bene ora sappiamo come fare per ottenere le cose, oltretutto gratis…

    Ne gli operai della municipalizzata ne la polizia locale hanno convinto il giovane ad uscire dalla buca…
    MA NON DICIAMOLE NEMMENO QUESTE COSE CHE GIA’ QUESTI PERSONAGGI SI SONO PRESI GIOCO DI NOI MA SOPRATTUTTO HANNO CAPITO LA NOSTRA DEBOLEZZA.

    EVVIVA L’ITALIA.

  3. Cosa facciamo, sospendiamo il pagamento delle nostre bollette per equità sociale?

  4. SOTTO SCACCO DI RAGAZZINI.
    Il Sindaco sono certo saprà cosa fare. O qui si crea un precedente e tutti saremo liberi di non pagare più la Saronno Servizi.

    • ma infatti siamo tutti liberi di non farlo ed è ciò che dovremmo fare. L’ACQUA è DI TUTTI, NON DI UN’ISTITUZIONE. perchè continui a pagarla??

  5. Eppure il sindaco diceva che non c’era nessun allacccio nè di acqua nè di corrente : dichiarazioni pubbliche !!!!!!!!!

    Ahi ahi ahi …la verità vien sempre a galla !!!!!!!

  6. alle 8 sono iniziati i lavori e alle 9.30 sono arrivati gli occupanti??
    i casi sono 3:
    1) la notte non dormono nella casa (occupazione ridicola)
    2)1 ora e mezza perchè le sentinelle si accorgessero
    3)1 ora e mezza perchè arrivassero i rinforzi..
    in tutti e tre i casi…che bella figura!

  7. Eppure solo pochi giorni fa il sindaco chiariva : “Al momento non ci sono allacciamenti abusivi alle utenze dell’Amministrazione comunale.

    Quando sono stati fatti abbiamo provveduto a presentare le denunce del caso. Se gli occupanti hanno fatto richiesta di un contatore per la corrente elettrica non posso saperlo ma certo il Comune non paga nessuna bolletta. Abbiamo chiesto a Saronno Servizi di chiudere anche la fornitura d’acqua a monte. Questo lo dico con chiarezza per evitare che si parli di copertura o favoritismi”.
    Ex macello, un anno di occupazione.

    Porro: “Sgombero? C’è la volontà, non le condizioni

    http://ilsaronno.it/?p=24241

  8. La polizia locale non CONViNCE il giovane ( n 1) a uscire dalla buca!!!!!!!!!!

    Quindi che fa? Mette, doverosamente , in sicurezza il cantiere con nastro bianco e rosso, transenne e…. lascia l’area di scavo!!!!!

    Nel frattempo : I ragazzi sono all’opera per ripristinare il collegamento.

    Così noi cittadini ci sentiamo , davvero, più protetti

  9. è giusto così, ogni forma di autogestione subisce tentativi di distruzione. ce l’avete con l’autogestione non perchè non è giusta, ma perchè voi non sareste in grado di attuarla. è giusto che chi ne è in grado continui a portare avanti questa lotta. l’acqua potresti non pagarla nemmeno tu, visto che è un bene naturale di tutti e nessuno deve avere il diritto di farcela pagare

    • mmm, e tu da quando vai a prendere la tua acqua coi secchi da un fiume? Secondo te tubature, pozzi e fontane si sono materializzate o qualcuno le ha realizzate e qualcun altro pagate?

      • i pochi fiumi che c’erano ce li hanno portati via, costruendoci qualsiasi cosa senza il nostro consenso. dunque mi hanno tolto anche la possibilità di andarci al fiume con il secchio, non l’ho deciso io e non voglio pagare per una decisione non mia. mi costringono a rubarla l’acqua, anche se avrei poco da rubare visto che è mia come è di tutti. mi hanno tolto un diritto e dato l’obbligo di pagarlo nel caso ne voglia usufrire. ma l’acqua non l’ha inventata il sindaco o il comune. l’acqua è natura e nessuno mi deve chiedere nulla per poterla utilizzare. inoltre tubature e fogne sono già state costruite da un pò con i soldi di tutti, ora continuano a chiederne solo perchè esse esistono ma non perchè devono ancora pagarle, questa è speculazione.

        • Caro sognatore L’acqua è un bene comune essenziale e quale bene primario è costituzionalmente garantito ed è per questo che a tutti i cittadini deve essere assicurato il servizio da parte dell’amministrazione comunale di appartenenza.

          Ma i cittadini devono sapere che si paga per avere i ACQUA POTABILE e a CASA PROPRIA .

          Non si paga se si va al fiume a prenderla senza alcuna garanzia di potabilità .

          In Saroono c’è il Lura, atua completa disposizone, che garantisce acqua a volontà 24 h su 24

          • c’è il lura che è inquinato, non da me ma dalla vostra società. mi avete tolto quello che mi sarei potuto prendere gratuitamente in natura, non voglio pagare qualcosa che sarebbe mio per di più pagarlo a chi mi ha tolto questo diritto.

        • È allora vai a prenderti l’acqua con i tuoi secchi alle fontanelle comunali, farai anche meno fatica che prenderla dai fiumi !
          Quindi per essere coerente con quanto da TE affermato FALLO !!!

    • Sognatore è invece giusto così! Fai le lotte che ti pare , ma finchè usufruisci di un bene “costruito” e mantenuto in essere da altri , ti attieni alle regole (nessuno te l’ha detto ?) .
      In caso contrario, per essere coerente con quanto affermi, ti fornisci presso torrenti , laghi, fiumi dove l’acqua è a disposizione di tutti , senza costi aggiuntivi per la collettività.

      • dove vado al torrente? devo trasferirmi e vivere da solo perchè qua la collettività, come la chiami tu, ha monopolizzato tutto. mi spiace ma io continuo a lottare qua in mezzo a voi perchè questo è il posto dove sono nato e dove voglio stare. posso fare tanto per la collettività ma non stando alle leggi che essa (siamo sicuri che si sia deciso tutti insieme, oppure hanno deciso pochi per tutti?) impone perchè non sono leggi giuste ed eque e dunque non sono leggi di tutti. chi le sbandiera lo fa perchè a lui piacciono o perchè da esse ci guadagna ma non perchè è giusto così. se vi hanno convinto di questo è perchè non vi siete mai soffermarti più di tanto a ragionarvici sopra.

  10. essendo l’acqua un bene primario NON ANDAVA FATTA QUESTA AZIONE, le aziende che hanno provato a togliere l’acqua agi utenti morosi hanno dovuto ricollegare la fornitura. Chi ha ordinato questa azione ha sbagliato……. il Sindaco si è dimostrato subalterno agli ordini della Comi e di Silighini, vergogna !

    • Luigino mi pari molto, ma molto confuso .
      -l’acqua è certamente un bene primario per tutti e tutti pagano tale servizio , ripeto TUTTI !!!
      -tale azioni andava fatta da tempo ed ora sarà il momento delle spiegazioni :
      1-chi ha pagato per un anno?
      2-a quale conduttura si sono allacciati , allaccio abusivo o concordato …. !!!

      Se , come dici ci sono stati morosi ai quali hanno dovuto ripristinare allaccio : erano nella loro abitazione non abusivamente , abitavano stabilmente nella loro casa hanno figli piccoli ed è stato concesso una dilazione per il pagamento …dopo di che….

  11. Ma tutti conto il Sindaco, faccio notare che il Comune di Saronno ha un Assesssore alla Sicurezza. Oltre a sciogliere i Nonni Amici che fa? Non dovrebbe essere chiamato a rispondere anche ll’Assessore alla Sicurezza???? Oltre alle occupazioni in città ci sono situazioni molto più pericolose e degradate. Spaccio e bivacco di sconvolti in centro città’ non interessa proprio a nessuno????

    • “”Incolumità pubblica e sicurezza urbana: i nuovi poteri dei sindaci
      Decreto Ministero Interno 05.08.2008, G.U. 09.08.2008

      Attribuiti i poteri speciali ai sindaci in materia di sicurezza urbana ed incolumità pubblica.
      E’ quanto prevede il Decreto 5 agosto 2008 del Ministero dell’Interno, pubblicato in Gazzetta Ufficiale 9 agosto 2008, n. 186.
      Con questo provvedimento i Sindaci vedranno ampliati i loro poteri di intervento, prevenzione e contrasto, un ruolo da protagonisti per garantire la sicurezza sul territorio, relativamente alle situazioni urbane di degrado quali: lo spaccio di stupefacenti, lo sfruttamento della prostituzione, l’accattonaggio ed i fenomeni di violenza legati all’abuso di alcol; le situazioni di danneggiamento al patrimonio pubblico e privato; l’incuria, il degrado e l’occupazione abusiva di immobili; l’abusivismo commerciale e l’illecita occupazione di suolo pubblico; i comportamenti, come la prostituzione in strada e l’accattonaggio molesto che offendono la pubblica decenza e turbano gravemente l’utilizzo di spazi pubblici, è una sinergia sul territorio tra strutture di polizia, prefetti e sindaci.””

    • CI VOLEVA COMI , CONTINUANDO AD INCALZARE L’AMMINISTRAZIONE ,PER FAR CAPIRE AL SINDACO CHE L’ILLEGALITA’ NON CI DEVE ESSERE ….!!!!!!!! IN CITTA’……
      ORA SI E’ SVEGLIATO

  12. Tutto regolare. D’altronde non siamo un paese normale. Difficile spiegare ai miei figli questa come tante altre vicende….
    Le regole valgono solo per alcuni. Provate voi a buttarvi in una buca mentre c’e’ una squadra di operai all’opera. Come minimo vi fanno un Trattamento Sanitario Oblligatorio.
    Qui invece se ne vanno, magari chiedendo scusa per il disturbo….
    PAGLIACCI

    • anche io mi vergogno di raccontare ai miei figli che saronno è pieno di gente che sta dietro invece di far valere i propri diritti! la casa l’acqua tutte cose che non si devo chiedere si devono prendere!

      • Temo di non avere le stesse tue idee su quali siano i miei diritti. Probabilmente non siamo nemmeno d’accordo su quali siano i miei DOVERI… Ma soprattutto non siamo d’accordo sui metodi per ottenere che i miei diritti vengano riconosciuti.

  13. Proprio una vergogna… non e’ possibile che nessuno fa nulla in primis il sindaco che e’ un promotore dell occupazione che fa fare manifestazioni al sabato pomeriggio mettendo in tilt saronno e a descapito dei negozianti…ma mi faccia il piacere porro ma non si rende conto che i cittadini onesti non sopportano piu questa situazione?! E’ cosi difficile porre fine alle occupazioni e far rispettare le regole…e poi l Italia va male certo se chiunque e’ libero di far quello che vuole e il disonesto ha semprela meglio sul onesto….POVERA ITALIA….

      • Pagala come gli altri che se non lo fanno gliela tolhono Punto.
        Se il cittadino fosse onesto le tasse sarebbero piu basse ma e’ piu’ facile fare i furbi vero?!

  14. Ma è assurdo che si scateni un polemica simile!! Se vi rode tanto pagare le bollette, che appena si sente di una o più persone che non le pagano vi infuriate così tanto, bè non pagatele neanche voi e non rompete le palle CristoSanto! Io le bollette le pago regolarmente ma cosa ancora più importante mi faccio i cazzi miei, e gli altri che facciano come meglio credono!

    • Un punto di vista veramente costruttivo: “farsi i fatti propri”. La ricetta perfetta per una società dai giorni contati…

    • Guido, per quello che scrivi mi sembri un eremita.
      se qui ognuno si facesse i cazzi propri, come scrivi tu, andremo sempre peggio.

      Ora capisco perchè le cose peggiorano, forse perchè c’è ancora tanta gente come te…pensavo che eravate in via di estinzione ma a quanto pare….

  15. domandina: come mai l’efficientissima amministrazione di centro destra precedente guidata dall’esimio avvocato Gilli non ha fatto sgomberare l’ex Alfa_Romeo dove scommeterei che anche lì l’acqua è a sbafo (e anche l’energia elettrica e il gas)??? e nessuno dico nessuno reclamava la legalità, così come ricordo il primo ridicolo editto sull’alcool per strada…..il famoso law&order di Giuliani scimmiottato all’italiana

    • ex Alfa ROMEO caro cittadino era uno stabile PRIVATO !!!! quindi era spettanza della proprieta’ dare l’avvio a procedure per lo sgombero . Come vedi caro cittadino qui si parla di occupazione abusiva di stabile PUBBLICO=COMUNALE .

      Se l’acqua fosse stata a sbafo era comunque a carico del proprietario non certo mia nè tua nè di chiunque altro!!

      Lo sgombero lo doveva reclamre il PROPRIETARIO DELLO STABILE !!!!!

    • Una rispostina ad una domandina

      Ex Alfa Romeo : stabile PRIVATO

      Ex Macello : stabile PUBBLICO

      • peccato che chi voglia lo sgombero del macello voglia anche quello dell’Alfa Romeo (vedi Silighini e seguaci).Aggiungo, l’acqua non è stata pagata neppure all’AlfaRomeo dove il comune ha avuto chiaramente un danno cosa che probabilmente all’avvocato è sfuggito.Qui si sta parlando di bollette dell’acqua…aggiungo, i danni veri e gravissimi li stanno causando i proprietari delle aree dismesse in particolare quelle inquinate,ma lì non vedo prendere posizione dai paladini della legalità.Chi sistema le aree dismesse, i proprietari?? chi sono quelli dell’area ex-Alfa Romeo??

        • CITTADINO SEI CONFUSO : si parla solo di ex macello(come è scritto ) per il resto se alla proprietà ex Alfa va bene così fatti suoi …

        • La proprietaria dell’ex Alfa ha il diritto di decidere come vuole di un suo bene … di darlo in concessione gratuita…di venderlo di ristruttralo …lo prevede la LEGGE .
          Se come dici non ha pagato l’acqua …avrà confidato , come giusto che sia che che gli occupanti abbiano provveduto

    • domandina: perchè si fa memoria del passato senza far tesoro degli errori e si seguita a riproporre gli stessi identici passi (ritenuti errori)?
      ambo i provvedimenti riguardano l’aspetto della sicurezza (sociale). guarda un po’.
      ma l’intervento voleva essere una difesa sviando l’attenzione su altro? mi pare un po’ un boomerang. ma chissà.

  16. ahahahhaha prima di fermare i lavori sono andati al bar a prendersi il cappuccino e dopo 1 ora e mezza sono intervenuti???
    Ma siamo sicuri che ci troviamo di fronte ad una reale emergenza abitativa con persone senza un tetto che dormono li oppure possiamo sospettare che tutti abbiano il tetto di papino e mammina per dormire e quello stabile solo per fare altro?

    • Sarunat
      La tua teoria è confermata dagli orari
      alle 8 arriva una squadra di operai della Saronno servizi per tagliare il collegamento …..

      alle 9,30 ARRIVANO gli occupanti della casa che si sono buttati nella buca…

      quindi di notte vanno nelle loro comode abitazioni

  17. Io da cristiana esprimo la mia vicinanza a chi essendo in condizione di necessità si organizza per soddisfarle. E poi non è da cristiani dare da bere agli assetati e da mangiare a chi ha fame?
    Sono sicura che anche il nostro caro Papa Francesco approverebbe il mio pensiero.
    Carla

    • Sig. Carla,
      di che assetati e affamati parla? quello stabile è occupato da ragazzini che non hanno problemi di cibo, acqua o abitazione.. non c’è nessun senzatetto… ma solo una fantomatica associazione che beve, si riscalda e si illumina a spese della collettività senza averne una necessità reale.

      • lasciamo la carità cristiana al buon papa Francesco… occupiamoci di Saronno e di abusivi in stabili di proprietà comunale, che la carità cristiana del sindaco luciano ha troppo e per lungo tempo tollerato! …adesso però basta!
        Troppa tolleranza ci ha portato a tutto questo: se davvero avessero questi giovani bisogno di alloggio, vitto, e …acqua, possono sempre trasferirsi in pineo centro: SS Pietro e Paolo, per carità cristiana li ospiterebbero! Ma la loro situazione non è ovviamente questa, non cercano ospitalità, ma ben altro. E questo il Luciano, il Giuseppe lo sanno, ma continuano a tollerare! …e non per carità cristiana!
        Io da Saronnese (Il Saronnese da Silighini ) …dico BASTA! Il Popolo, oggi in piazza era indignato: la piazza ex-rossa acclamava dimissioni SUBITO! BASTA … BASTA Saronno è in piena anarchia. BASTA! santa Lara intercedi per noi e prega perché il Luciano sulla Via di Damasco …dia finalmente le DIMISSIONI!

        • (Il Saronnese da Silighini) …insomma ne ho piene le p.lle! IO NON SONO SILIGHINI! ….sia chiaro per tutti!

    • Carla Papa Francesco che ha vissuto la vera miseria dei quartieri non approverebbe un falso buonismo nè l’illegalità contro la quale si batte da sempre

  18. Esistono reali necessitò, altro che capricci di ragazzini.
    Totale solidarietà agli occupanti.

  19. Si puo’ essere d’accordo o non d’accordo con l’occupazione ma oggi 12 novembre 2013 se una società privata è incaricata di effettuare un lavoro su suolo pubblico ed ha tutte le carte in regola per farlo è corretto che sia tutelata nel potere svolgere il proprio lavoro. Da chi? Dai tutori dell’ordine! Non esco dalla buca quando un vigile o un carabiniere me lo ordina? E’ come se non mi fermo di fronte alla paletta rossa! Resistenza a pubblico ufficiale! E’ compito dell’ ufficiale prendermi e portarmi in caserma. Quindi in questo caso qualcuno non ha svolto bene il suo lavoro!…poi c’e’ poco da dire, oggi le regole sono cosi’, a chi non vanno bene dato viviamo in una democrazia e’ data l’opportunità di provare a cambiarle! FINE

  20. Il lavoro andava fatto. Non bisognava lasciare da soli gli operai. Era prevedibile che qualcuno degli occupanti non fosse così d’accordo con questo intervento. Le forze dell’ordine dovevano essere presenti ai lavori.
    Vorrei dire agli occupanti che esiste in Italia il diritto alla proprietà privata ed esistono delle regole a cui attenersi. Le leggi e le regole vanno rispettate. L’anarchia vi piace soltanto quando siete voi a beneficiarne.

  21. Dichiarazione sindaco alla Prealpina di Oggi
    :SE NE VADANO AL PIU’ PRESTO .PER LA LUCE CHIEDETE ALL’ENEL ”

    Dimentica che lui – in veste di sindaco. è “Proprietario-tutore ” dello stabile occupato abusivamente
    In quanto tale non solo deve sapere anche dell’intestario contatore Enel , ma deve provvedere in merito
    Altra gaffe

Comments are closed.