SARONNO – Solo commenti positivi sul 5^ Trofeo Master “città di Saronno”, organizzato da Rari Nantes Saronno con la collaborazione di Saronno Servizi SSD e con il patrocinio del Comune di Saronno. L’organizzazione è stata definita impeccabile come sempre nelle passate edizioni, poiché tutto è filato liscio nella gestione dei 674 atleti partecipanti alle gare, rappresentanti di 56 società. Le gare in programma erano 9: 100 metri dorso, 50 metri farfalla, 100 metri stile libero, 50 metri rana e 100 metri misti la mattina, mentre nel pomeriggio si sono svolti i 100 metri farfalla, i 200 metri rana, i 50 metri stile libero, i 200 metri misti e le staffette 4 x 50 metri stile libero maschili e femminili.

Per la quinta volta vince il trofeo la Rari Nantes Legnano con gran distacco sulle altre partecipanti frutto, oltre che della qualità degli atleti, della quantità: ben 72 atleti iscritti.
Rinuncia al premio come di consueto la società organizzatrice Rari Nantes Saronno, impegnata soprattutto sul fronte organizzativo, quindi sale sul secondo gradino del podio l’ esordiente San Giuseppe SSD di Arese per poco più di 1000 punti sulla Milano Nuoto Master terza. Alla premiazione, oltre ai rappresentanti di Rari Nantes, erano presenti Franco Casali, presidente della Saronno Servizi SSD, Italo Valvassori, rappresentante della sezione comunale AVIS che da sempre sostiene questo evento, e l’atleta olimpionica Anna Maria Mazzetti.

Le gare in programma – iniziate alle 9 – erano ben nove più le staffette, le quali hanno concluso la manifestazione intorno alle  18. L’organizzazione precisa e puntuale è stata frutto dell’opera volontaria di atleti master, ma anche di molti nuotatori agonisti, nonché di amici e collaboratori che si sono impegnati per l’intero svolgimento della manifestazione con dedizione e impegno nell’allestimento del campo gara, nell’accoglienza dei partecipanti, nell’aiuto alla giuria e nella gestione di tutti gli aspetti di questo grande evento.

Non sono mancati grandi risultati a livello cronometrico da parte di atleti esperti, ma anche il debutto dei nuovi ingressi in squadra è stato all’altezza delle aspettative, se non superiore.
Soddisfazione da parte del nuovo responsabile tecnico del settore master Massimo Brigo e del team di allenatori per i 16 ori, 10 argenti e 12 bronzi collezionati dagli atleti nelle gare individuali. Ma la forza della RNS è nel suo spirito di squadra, che si evidenzia soprattutto nelle staffette dove la squadra saronnese ottiene 3 ori, 1 argento e 2 bronzi.
La staffetta maschile categoria 120 -159, entusiasmando il pubblico presente con una grande prestazione, ottiene il miglior tempo e si avvicina al record italiano di categoria.

Un ottimo inizio di stagione per la società saronnese che conta più di 80 tesserati e l’ennesimo evento di grande successo svoltosi presso la piscina di Saronno. La prossima manifestazione “in casa” vedrà impegnati gli atleti con disabilità intellettivo-relazionale e si terrà il 19 gennaio prossimo.

13112013

1 commento

Comments are closed.