SARONNO – Sono in distribuzione in questi giorni nelle scuole medie cittadine un migliaio di copie di “Il libretto misterioso” il primo volume dell’ambizioso progetto “Saronno racconta” e vuole divulgare nella forma mista di parole e disegni le vicende più importanti della storia locale. 

“Questo è un prototipo del nostro progetto – ha spiegato ieri mattina Davide Rosio ideatore del progetto con Giorgio Scorza – il supporto è cartaceo, ma l’intento è di portare il racconto in Dvd che offrirebbe il sonoro e le immagini animate.

L’iniziativa è portata avanti da “Movimenti production Srl” con la consulenza della Società storica e il supporto di alcuni sponsor privati. 

“In questo primo volume – ha spiegato Rosio – raccontiamo l’incendio del 1827 che distrusse il centro di Saronno e che ebbe eco in tutta la Lombardia”. A raccontare la storia è una ragazzina di 11 anni “figlia della Ciocchina che provocò l’incendio e che si sente un po’ stretta nel suo ruolo di ragazza che deve aspettarsi solo il matrimonio”. Accanto a lei molti altri personaggi alcuni reali alcuni inventati che sono protagonisti delle tavole animate. Accanto ai disegni testi che raccontato fatti storici saronnesi, usi e costumi del periodo e soprattutto un quadro completo di quanto accade in Lombardia nell’Ottocento:”L’abbiamo voluto regalare a tutti i ragazzini di prima media perchè abbiamo l’occasione di conoscere, in modo semplice e divertente uno degli eventi cruciali della storia della propria città ma anche di ripassare i fatti e la situazione sociale dell’Ottocento”.

Il libro sarà disponibile anche nelle librerie cittadine e sarà ufficialmente presentato all’auditorium Aldo Moro sabato 30 novembre alle 15:30.

Ecco alcune immagini in anteprima

19 Commenti

  1. OTTIMA IDEA, è giusto che i più giovani sappiano che Saronno non è sempre stato aggressioni, occupazioni e furti. Ci sono stati anche eroi e imprenditori che hanno reso Saronno famosa nel mondo. BRAVI!!!

    • è un bene far conoscere la storia passata ai nostri figli i valori che ci arrivano sono decisamente migliori di quelli presenti nella storia degli ultimi 100 anni

  2. D’accordo con Pagoletasse , queste sono le iniziative che ci piacciono , ricordare la storia della nostra città e farla conoscere ai bambini. Slighini sindaco subito!!!!!!

    • Ma che senso ha nominare Silighini in questo caso??? Silighini non ha partecipato a questa iniziativa.

  3. A chi ò interessato all’argomento dell’incendio su pierodasaronno nella sez. dowload c’è un libro riguardante il fattaccio, libro gratuitamente scaricabile.

  4. iniziativa interessante e curiosa; dalle immagini la grafica è davvero carina: il libro finirà sicuramente anche a casa mia!

  5. Se dovevamo aspettare questa amministrazione che faceva cultura……. Meno male che alla cultura in questa citta ci pensa Silighini,almeno lui1!!! Grazie!

    • …scusa ti correggo: questa Amministrazione propone “culture” (con la “e”). Assessorato a: giovani, formazioni, culture (con la “e”), sport e pari opportunità: Dott.ssa Cecilia Cavaterra. (fonte sito comune di Saronno)
      La cultura (con la “A”) è altra cosa da quelle (con la “E”) che il Luciano & co. hanno voluto per Saronno … e il risultato è sotto gli occhi di tutti!
      Ben tornata “cultura” (con la “a”): Saronno ne sente il bisogno!

    • comincio a pensare che il nominato sia un virus che si innesta in ogni comunicazione.
      Se fa delle cose che se parli ci può stare ma se non c’entra perchè se ne deve parlare

    • anche per i fan della signora occorre trovare un antivirus
      nulla (o molto) da dire se si parla di quello che fa ma se non c’entra perchè parlarne

Comments are closed.