stazione binari anticaldoSARONNO – Sotto la pioggia battente, gli studenti saronnesi hanno “bigiato”: alle 8 il raduno era dapprima fissato sul sagrato del Santuario poi via Facebook spostato direttamente davanti alla stazione ferroviaria centrale di piazza Cadorna. Obiettivo, ritrovarsi e partire tutti assieme alla volta di Gallarate, per prendere parte alla manifestazione studentesca provinciale.

All’ora prevista, solo qualche studente, partito alla spiccolata e senza “vessilli”; anche perchè i più mattinieri erano già saliti sui treni precedenti. Insomma, la mattinata all’insegna della mobilitazione studentesca a Saronno è trascorsa senza che i cittadini praticamente se ne accorgessero e senza l’ipotizzabile corteo da piazza Santuario alla stazione, sempre organizzato in occasioni analoghe.

Saronno diventerà la capitale della protesta studentesca, contro il caro-scuola e le norme “liberticide” (come le definiscono gli studenti stessi), venerdì 6 dicembre quando nella città degli amaretti si terrà un corteo al quale sono invitati i giovani del tutto il Varesotto, promosso dal Collettivo Anopticon.

221113

1 commento

  1. ahah! pochissimi studenti! il collettivo (eterodiretto) anopticon è proprio rappresentativo!!!!

Comments are closed.