enzo volontè2SARONNO – “La nostra città sta perdendo il treno dell’Expo 2015?”: a domandarselo la lista civica Saronno al centro, che al riguardo ha anche presentato una interpellanza, che andrà in discussione nel consiglio comunale di giovedì sera.

“Ormai il tempo che ci separa dalla manifestazione Expo 2015 si è significativamente ridotto – fanno notare Enzo Volontè e Paolo Strano, consiglieri comunali di Saronno al centro – Da quando è stata affidata a Milano l’organizzazione di questo evento si sono ipotizzati, a vari livelli e con diverse argomentazioni, molteplici possibilità di coinvolgimento dell0intero territorio circostante all’area dedicata alla manifestazione”.

E Saronno? “In considerazione dell’esigenza di progettare e organizzare per tempo le iniziative che potrebbero interessare anche la nostra città, abbiamo deciso di presentare una interpellanza al sindaco Luciano Porro per capire se l’attuale Amministrazione di Centrosinistra ritenga che Expo 2015 possa produrre qualche “ritorno” alla nostra città. In caso affermativo, vorremmo sapere se la municipalità abbia già ideato iniziative per coinvolgere la città nei vari aspetti legati a Expo 2015″.

261113

8 Commenti

  1. incredibile come si pensi che l’Expo sia la panacea di tutti i mali italiani!!!! cosa dovrebbe fare Saronno per questa meravigliosa esposizione (che ci costerà un esborso sicuro a fronte di un incertissimo ritorno)?? Non è bastato in provincia il buco creato dai campionati del mondo di ciclismo??? a meno che con tale scusa si voglia autorizzare una colata di cemento, della qualcosa l’esimio esponente della nuova formazione politica è esperto.

    • perchè logicamente l’unica possibile azione di promozione può solo essere ‘cemento’.
      non sarà che è forse possibile fare anche altro, diverso da ‘cemento’?
      sta a vedere che ‘cemento’ potrebbe tranquillamente dimostrarsi visione particolarmente limitata, sia nel ‘pro’ che nel ‘contro’.

  2. meglio cemento vivo sulle aree dismesse, che cemento morto dei vecchi capannoni buono solo per i randagi e disadattati!

  3. Ma è mai possibile che una buona idea accompagnata dalla voglia di fare qualcosa sia banalizzata da un banale qualunquismo nel pericolo di una colata di cemento. Forse lo scrivente non sa che recentemente l’amministrazione di centro sinistra ha approvato un PGT che regolarizza le eventuali colate di cemento indipendentemente dall’Expo. C’è da chiedersi invece se davvero non ci siano altre opportunità che possono portare beneficio alla città a diversi livelli (culturali, economici etc.)

  4. Be’, senz’altro EXPO può essere un’opportunità anche per Saronno, pur con tutte le criticità che di cui ho recentemente letto (ritardo pazzesco nei lavori e qualche – ehm – dubbio sulla trasparenza complessiva 🙂 ). Mi è giunta voce di qualche progetto interessante per la nostra città, ma evidentemente ne parleranno, nel caso di cose concrete, in CC.

    Però non ho capito se oltre alla domanda “che volete fare?” c’è anche una proposta del tipo “noi vorremmo fare questo”.

    Se ci fosse, sarebbe interessante saperlo. Magari, senza pregiudizi, può anche essere una buona idea. 🙂

    • Ale, però c’è un aspetto curioso: un gruppo consiliare di opposizione presenta un’interpellanza all’Amministrazione a tema ‘ma cosa stai facendo per agganciare EXPO?’… e anzichè ottenere risposte l’opposizione dovrebbe immediatamente (ossia nel testo della domanda) suggerire cosa farebbe.
      c’è qualcosa che, a logica, non torna in questo ragionamento.
      non sorvoliamo: c’è chi può ‘suggerire o ipotizzare’, ma c’è chi amministra da anni e, si spera, stia già agganciando EXPO: iniziamo a vedere a che punto siamo.
      poi le idee ci scommetti che ci sono? 🙂

      • Non sta a me rispondere per conto dell’amministrazione, per cui vediamo quale sarà la risposta ufficiale.

        Però se un gruppo manifesta attenzione al tema EXPO immagino abbia anche in mente qualcosa che possa essere utile al territorio. Altrimenti, se il senso della cosa è “bisogna fare qualcosa, è importante, ma non sappiamo cosa e dovete pensarci voi” non mi pare il massimo.

        Non sarebbe meglio avere anche delle proposte su cui discutere?

  5. chiediamolo ai bambini , la nostra è la città dei bambini – chiediamolo alla curia saronnese proprietaria di una fettona di Saronno

Comments are closed.