lara comi5 (2)SARONNO – “Al sindaco Porro, finalmente convinto che l’immobile di via don Monza debba essere rilasciato, dico che non mi sembra prioritario e sensato imbarcarsi in mutui da 500 mila euro per destinare lo stabile ad associazioni come ‘I Bruchi’”. E’ il commento dell’europarlamentare Lara Comi all’indomani delle dichiarazione del sindaco Luciano Porro sul recupero dei fondi necessari alla riqualificazione dello stabile di via Don Monza che sarà trasformato in un Centro diurno per minori. “Le priorità sono le famiglie che non riescono ad arrivare a fine mese. Sarebbe meglio che utilizzasse le risorse pubbliche per aiutare coloro che hanno più bisogno di altri”.

27112013

30 Commenti

  1. Ma basta pontificare da Bruxelles!
    Candidati sindaco a Saronno e facci vedere cosa sai fare qui nella tua citta’.

  2. Cara Comi, qui non è Bruxelles o la Casa Bianca. Il Suo ABC se lo porti dove vuole, non QUI.

    • Pastore , il tuo tasso ddi democrazia è davvero di spessore .TUTTI I CITTADINI HANNO PIENO TITOLO E DOVERE AD ESPRIMERE IL PRORPIO PARERE .
      SE TI AGGRADA CHE IL COMUNE SI FACCIA CARICO ( PAGHIANO NOI CITTADINI) DI UN MUTUO …TI PROPONGO DI FARTI AVANTI CON LA TUA STRAORDIANTIA ABC!!!!! DEMOCRATICA ED ECONIMICA A PAGARE ANCHE LA MIA QUOTA

    • PASTORE SARONNESE su https://ilsaronno.it/

      scrive IL CONTRARIO ……

      25377C I N Q U E C E N T O M I L A €?
      5 0 0 . 0 0 0 €?
      C’è gente senza casa e che gli spetta di diritto (500 famiglie)
      Ci sono scuole fatiscenti
      C’è un glorioso stadio che tanto HA DATO a Saronno che cade a pezzi
      C’è un teatro abbandonato
      C’è un tribunale in disuso
      C’è un tasso di sisoccupazione e povertà più alto della storia anche a Saronno
      C I N Q U E C E N T O M I L A €?
      5 0 0 . 0 0 0 €?

      ..quando si è corti e piccoli

  3. e allora che ne facciamo dell’ex-macello??? una volta venduto finalmente avràpersouno dei suoi pochi cavalli di battaglia.Vedo che anche l’iniziativa sulle spiagge è finita nel nulla

    • IL PD ritira l’emendamento sulle spiagge : le COOP-rosse già pronte ringraziano , come la Cina;

      Dal 2015 oltre 30000 piccole aziende italiane sul lastrico !!!!

  4. allora si decida sig. comi , i telos no (chissa’ perché questo accanimento contro loro ) spendere per ristrutturare no , lasciamo decadere l’immobile come ex mutua , ed altri nelle stesse condizioni
    lo so che alcuni non sono propieta’ del comune ma un accordo con la regione o lo stato volendo si potrebbe fare per sistemare per esempio i carabinieri (non so se ha visto in che condizioni lavorano ) la guardia di finanza , una sede per la polizia , asl di via manzoni, visto che lei è un europarlamentare potrebbe darsi da fare per saronno e sistemare anche queste situazioni trovando i soldi , e forse ne guadagnerebbe l’immagine di sicurezza di saronno

    • anche IDV concorda con COMI : il buonsenso non ha colore poltico .

      .
      L’Italia dei Valori ritiene che la questione riguardante l’ex macello debba essere esaminata su due aspetti: la legalità e l’opportunità.

      Riteniamo, infatti, che lo stabile di via D.L. Monza, occupato già da tempo illegalmente, debba essere sgomberato senza esitare e indipendentemente da eventuali ristrutturazioni, ciò dovrà avvenire ogni volta che tali abusi dovessero ripetersi in futuro, sia per stabili pubblici sia privati, perché la legge deve essere uguale per tutti.

      Quindi per quanto riguarda la ristrutturazione dello stabile di via D.L.Monza non siamo favorevoli, non perché contrari ad agevolare le associazioni (peraltro l’associazione in questione aveva già degna sede negli appartamenti di via Roma) ma perché crediamo che la scala di valori sugli investimenti debba essere sempre: sicurezza, manutenzioni e riduzione della spesa pubblica tramite efficientamento.

  5. Le priorita’ le decide la giunta. l.on. comi stia tranquilla e serena. Se si vuol fugare i dubbi puo’ leggere l’esaustivo interventi del vicesindaco valioni sempre su questa testata

    • con valioni stimao tutti più tranquilli visto che gira in bici di sera e non vede nessun problema in stazione

  6. Ah ah ah, ma come, fino a ieri parlava di sgombero sgombero sgombero, mai una parola sulle persone senza casa e in gravi situazioni economiche, nessuna parola su aiuti a chi non arriva a fine mese, a chi non riesce a pagatre affitti e mutui, solo sgombero sgombero sgombero… e ora… Ora no, ora non va bene, ora servono i soldi per i poveracci.
    Cos’è, l’incontro con casapound l’ha convinta che occupare non è poi sto gran reato, che tutto sommato è meglio una casa occupata che lasciare la gente per strada?
    Mah, forse ha rivisto le sue priorità quando ha scioperto che c’è gente che vive in degli scantinati mentre lei usufruisce del lusso di uno stipendio da europarlamentare…

    • FRANCESCA : QUI SI PARLA DI MUTUO !!!!! M.U.T.U.O quando ci sono case in vendita ..!!! M.U.T.U.O che paghi anche tu …non ti preoccupare ..visto che la tares è quasi raddoppiata

  7. MMMM… direi che la Comi non esterna pensieri sbagliati! A fronte di tale cifra, con lo stato di congiuntura negativa in essere, c’è da pensarci davvero sopra se davvero sia utile lasciare per gli anni a venire un simile mutuo da pagare.
    Sarei invece propenso al ripristino dell’area al completo stato originario: si demolisce e si ampia il parchetto e l’area giochi. al costo solo solo qualche migliaio di euro! …anche in questo caso i bimbi, e non solo i bruchie e le farfalle, ringrazieranno!

  8. Qualcuno spieghi all’onniperesente e onnidichiarante on. Comi che i mutui (entrate straordinarie) si accendono per gli INVESTIMENTI (come la ristrutturazione di uno stabile comunale) e NON per finanziare la SPESA CORRENTE (come quella dei servizi sociali). Se no vedi come galoppa il debito pubblico! Se queste sono le idee con cui vuole amministrare una città… basta demagogia!

    • c’è un aspetto che non comprendo: si accende un mutuo per investire sul recupero di una costruzione a cui, non sapendo che farne (questa è la realtà), si da destinazione a indirizzo spiccatamente sociale facendola diventare sede di associazioni che ad ora hanno già una sede; leggo altrove dell’ipotesi secondo cui si vorrebbe vendere le attuali sedi delle associazioni a Saronno Servizi che attualmente paga un affitto al Comune al fine di utilizzare il ricavato per finanziare il recupero dello stabile ‘ex-macello’.
      conseguentemente: al Comune mancherà un introito per l’affitto di Saronno Servizi e si ritroverà con altri stabili sfitti (quali?).
      che bilancio ha Saronno Servizi per permettersi l’acquisto degli appartamenti?
      chi accende il mutuo? il Comune oppure Saronno Servizi er finanziare l’acquisto degli appartamenti?
      eventuali ‘buchi’ di bilancio di Saronno Servizi da chi verrebbero appianati? dal Comune?
      se le risorse per il recupero della struttura giungeranno dalla vendita degli appartamenti… al Comune a cosa serve accendere il mutuo?

      non so se sono riuscito a spiegare cosa non comprendo…

      • Per ora le sue sono solo considerazioni da girare al sindaco (e alla sua giunta), ma sia io, che lei, che Lara Comi non conosciamo ancora tutti i termini della vicenda, quindi tutto e’ una supposizione.
        O forse Lara Comi da Bruxelles ha la sfera magica e vede tutto, proprio tutto, quello che succede a Saronno ?

        • ma seguito a non capire: ora sta dicendo che lei stesso ha proferito parole prive di basi… tanto per andare contro la Comi?
          io sto cercando di capire cosa stiano facendo tra mutui e ex-macelli… ma dal marasma che s’è scatenato pare che questo macello sia operativissimo e sempre meno ‘ex’…

      • Perfettamente d’accordo con Francesco visto che in pag si è già esposto nei particolari il progetto.

        IL sindaco si è espresso declamamdo un’emergenza abitativa: 500 famiglie che attendono una casa!!!!! Il ricavato ( non accensione di mutuo ) della vendita di case e garage sia destinato alla ristrutturazione ex macello con mini alloggi destinati ad anziani soli o a coppie .

        Quindi non si creino debiti ma si REINVESTA IL RICAVATO PER SCOPI ABITATIVI ricavando anche un piccoolo reddito che potrebbe andare a coprire eventuali riparazion i etc …

    • Qualcuno spieghi all’anomico amministratore che accendere un mutuo , oggi, per INVESTIRE in una struttura per scopi !sociali! quando la gente non ha casa , quando i rtagazzi disagiati hanno già sostesgno e adeguata collocazione è davvero non credibile .

      Questo caro anonimo amministratore lo spieghi a se stesso se ci riesce

  9. Ah, in un momento di crisi non ha senso senso investire per scopi sociali!? Non ha senso razionalizzare spazi e risorse? Non ha senso fare investimenti che possono dare un po’ di sollievo alla situazione economica e occupazionale? Questi pretoriani della Comi, sempre zelanti!

    • interessante la teoria economica del pretoriano amministrativo ” fare investimenti che possono dare sollievo alla situazione econimica e occupazionale” Ergo : indebitamento con nessun reddito di rientro + spese per attività “occupazionali” e di mantenimento dello stabile .

    • ulteriore domanda: momento in cui serve razionalizzare etc.
      Comune rinuncia ad un affitto lasciando ulteriori locali liberi, vende due appartamenti attualmente occupati per sanare una costruzione in cui trasferirà quegli occupanti… e chiede un mutuo.

      e se invece avesse acceso un mutuo per ristrutturare la palazzina ‘ex-macello’ da destinarsi ad alloggi popolari piuttosto che per coppie/famiglie bisgnose?
      avrebbe ancora un affitto, manterrebbe occupati diversi stabili, preserverebbe le proprietà pubbliche. e avrebbe comunque un mutuo.

      non sarebbe più razionale, più ‘investimento’, più di sollievo al momento economico?

      • Francesco perfettamente in accordo con te e con Comi

        In sintesi
        .1-necessità di recupero liquidità , ma il Comune rinuncia ad un affitto lasciando ulteriori locali sfitti !!!!!

        2- Comune vende 2 appartamenti attualmente occupati e dei garage per sanare una costruzione in cui trasferirà quegli occupanti…

        3- Comune chiede un mutuo di 500mila euro per alloggiare a titolo gratuito associazioni che hanno già CASA

        4- non pensa invece di dare CASA ai 500 in attesa anche con piccoli alloggi per anziani o coppie dai quali si potrebbe ricavare un introito !!!!!!!!!!

        , più ‘investimento’, più di sollievo al momento economico

  10. per un entomologo i bruchi sono larve di lepidotteri – ma chi sono i BRUCHI ? – perdonate l’ignoranza ed aiutate un povero cittadino, che ha l’arroganza di cercare di capire, capire di che bruchi si tratta

  11. anche IDV concorda con COMI : il buonsenso non ha colore poltico .

    .
    L’Italia dei Valori ritiene che la questione riguardante l’ex macello debba essere esaminata su due aspetti: la legalità e l’opportunità.

    Riteniamo, infatti, che lo stabile di via D.L. Monza, occupato già da tempo illegalmente, debba essere sgomberato senza esitare e indipendentemente da eventuali ristrutturazioni, ciò dovrà avvenire ogni volta che tali abusi dovessero ripetersi in futuro, sia per stabili pubblici sia privati, perché la legge deve essere uguale per tutti.

    Quindi per quanto riguarda la ristrutturazione dello stabile di via D.L.Monza non siamo favorevoli, non perché contrari ad agevolare le associazioni (peraltro l’associazione in questione aveva già degna sede negli appartamenti di via Roma) ma perché crediamo che la scala di valori sugli investimenti debba essere sempre: sicurezza, manutenzioni e riduzione della spesa pubblica tramite efficientamento.

Comments are closed.