luciano porro tricolore (2)SARONNO – “Sono letteralmente senza parole. Conoscevo Franco Picco a livello personale, per il suo impegno nella città civile saronnese, perchè era il marito di una dipendente comunale ma anche come dirigente in Regione. Era davvero una bella persona, preparata e competente. Una scomparsa improvvisa che mi addolora come uomo e come primo cittadino”.

Sono queste le parole con cui il sindaco Luciano Porro, stamattina prima della consueta intervista a Radiorizzonti, ha commentato la scomparsa del saronnese di 56 anni trovato senza vita nel lago di Varese a Biandronno.

“Ho appreso la notizia stamattina e ho subito chiamato la moglie. Mi ha detto che l’aveva sentito per l’ultima volta venerdì a mezzogiorno. Era contento di essere riuscito a ritargliarsi una mattinata libera dopo una trasferta a Roma di giovedì e così era andato a pescare con l’intenzione di rientrare a casa intorno alle 14,30”. In realtà così non è stato: nel pomeriggio sono partite le ricerche che hanno portato a trovare, sabato mattina alle 8, il corpo senza vita del saronnese.

“L’ultima volta che l’ho visto – continua Porro – era al Pirellone per un incontro ufficiale. Ho avuto modo di lavorare con lui sia quando si occupava di Ambiente sia ora che seguiva l’Agricoltura. Era una persona estremamente competente e disponibile. In occasione del nostro ultimo incontro siamo tornati a Saronno in treno insieme avendo modo di approfondire diverse tematiche“.

“Non posso che esprimere – ha concluso il sindaco – tutta la mia vicinanza e il mio affetto alla moglie e a tutti i familiari. L’intera città di Saronno è vicina a questo vostro dolore“.

30112013