carabinieri stazioneSARONNO – Dopo la lettera del padre saronnese, che ha scritto al sindaco Luciano Porro dopo che il figlio era stato aggredito e rapinato in stazione lunedì sera, emergono due nuovi episodi avvenuti nei pressi dello scalo saronnese e che hanno come protagonisti giovani studenti.

Un episodio risale a lunedì quando un 19enne è stato rapinato da alcuni stranieri armati di coltello. L’aggressione è avvenuta nella prima serata sempre nei pressi dello scalo ferroviario. Davvero esiguo il bottino una catenina, il portafoglio con poche decine di euro e il cellulare del ragazzo che è andato al pronto soccorso anche se fortunatamente non gli sono state riscontrate particolari lesioni o contusione. Risale invece all’altro giorno, tanto che non è ancora stata formalizzata la denuncia, la rapina ai danni di un 14enne a cui alcuni stranieri hanno portato via il telefonino sempre in zona stazione.

Su tutti gli episodi stanno indagando i carabinieri che hanno già recuperato le immagini della videosorveglianza.

30112013

7 Commenti

  1. Sarebbe ora di finire di sentire dire dalla cosidette autorità cittadine ed anche altre di tenere bassi i toni che Saronno non è poi tanto diversa da altre cittadine per sicurezza. E chiarissimo che la situazione in città è di molto peggiorata e basta sentirsi dire che ci sono pochi soldi , tanto le tasse sono sempre in aumento anche con l’ultima BEFFA dell’IMU tolta ma non del tutto !
    Occorre che chi ha la gestione della città faccia qualche cosa di concreto e non solo chiacchere o scriva lettere scarica barile come il nostro sindaco oppure rinunci onestamente a continuare e lasci tentare a qualche altro di migliorare la situazione, sarebbe più onorevole e giusto per tutti i cittadini di qualsiasi parte siano .

  2. Vedo più volte la stazione mobile dei carabinieri parcheggiata in piazza San Francesco con a bordo due carabinieri (non so se veri)
    Immobili sui loro sedili.Mi domando sarebbe mica meglio se scendessero dal furgoncino e si facessero vedere in stazione?
    So che è più comodo e caldo il furgoncino ma due passi potrebbero farli!!!!

  3. Un passo avanti è stato fatto. Il sindaco, che fino a poco fa’ continuava a dire che Saronno era una città sicura, si è reso conto che così NON è. In centro è invaso da nullafacenti che bivaccano, spesso ubriachi, tra la stazione, Corso Italia, i portici e Piazza de Gasperi. Certo non è stato ancora ammazzato nessuno ma chiedete ad una ragazza se alle 10 di sera si sentirebbe serena a fare un giro nel centro di Saronno …

    • Purtroppo la frase “Certo non è stato ancora ammazzato nessuno” non è corretta…. ricordiamo la gioielliera Granomelli.

      • La povera signora e’ stata uccisa da un folle che ha avuto un raptus che credo sia assolutamente imprevedibile pur con tutti i controlli del mondo. Invece, con un serio presidio del territorio si possono eliminare, o quantomeno ridurre al minimo, le decine di episodi di micro criminalità e di degrado con i quali quotidianamente conviviamo.

  4. Magari il problema fosse andare in giro “tranquilli” alle 10 di sera, qui si parla di essere timorosi a qualsiasi ora del giorno! Tutti sanno cosa succede, ma ognuno scarica il barile, nessuno può fare niente. bene così. Bisognerà aspettare che succeda qualcosa di grave??? Purtroppo temo di sì, è assurdo.

  5. se paghi le tasse e vuoi la sicurezza accontentati di pagare le tasse – massima cinese

Comments are closed.