SARONNO – Armati di accendino hanno dato fuoco alla recinzione del centro sportivo Robur sul lato di via Don Bellavita creando un buco di quasi tre metri largo uno che dovrà essere riparato dalla società con ingenti costi.

E’ questo l’ultimo vandalismo messo in atto ai danni delle strutture sportive cittadine. A raccontarlo è ancora una volta il presidente Mario Busnelli sempre più amareggiato. “Fortunatamente il fuoco si è spento da solo ma comunque il danno è consistente – rimarca il numero uno della Robur Saronno – togliere la recinzione in rete e sostituirla è molto costoso quindi in attesa di poter realizzare l’intervento i nostri dirigenti realizzeranno un rattoppo. Non è giusto che la società si sobbarchi questi costi”. Busnelli è sconfortato:”Questo non è un problema del calcio cittadino. Sono vandalismi fini a se stessi. Durante il fine settimana in quel punto bivaccano ubriachi, potrebbero essere stati loro. In questa triste vicenda l’unica certezza sono i soldi che la società deve ancora una volta pagare per porre rimedio ai danni provocati da chi non ha rispetto per tutto quello che facciamo per la città e i giovani”.

Giovedì scorso era stato preso di mira il centro sportivo di via Sabotino dove sono stati divelti i rubinetti esterni e allagata parte del campo da gioco.

10 Commenti

  1. io direi di fare un incontro sindaco-squadra di basket e calcio.. magari una bella partitella per risolvere il problema sicurezza

  2. Per forza devo fare cosi’…. L’importante e’ che non tolgano l’agibilita’ in caso di controlli. Comunque credo proprio Signor Dario che la situazione generale sia insostenibile. Qualcosa deve cambiare non pssiamo permetterci di vivere tra vandali senza pieta’.

    • oltre a ristabilire l’ordine subito, si deve tornare a fare comunità e conoscere il vicino.. e i criminali vanno isolati!

  3. come al solito (e come in via Sabotino) nessuno vede mai nulla…poi si vuole qualcosa dall’amministrazione.Forse un esame di coscienza non guasterebbe da parte di tutti.

  4. Io, dall’amministrazione non voglio proprio nulla. …sono i cittadini che devono fare la differenza. Saronno e’ una citta’ strana da sempre. La politica siamo noi che costruiamo la politica!

    • visto che si parla di capannetti di ubriachi, più che chiacchierate col Centro Islamico o Trenord credo sarebbero più indicate fabbriche di liquori. ce ne sono in zona? 😀

      al di là delle battute, spiace per accadimenti simili.
      mi trovo d’accordo con quanto detto da Dario poco sopra circa il tornare a fare comunità.

  5. altro atto di vandalismo in poco tempo. E’ stata sporta denuncia e sono state aperte delle indagini, o si lascia correre tutto?

Comments are closed.