SARONNO – Un presidio, dalle 10 alle 12, in piazza San Francesco per far sentire la voce dei forconi anche nella città degli amaretti. Stamattina bandiere tricolori hanno sventolato, tra il centro e la stazione, grazie ad una quindicina di persone che hanno distribuito volantini e cantato ripetutamente l’inno d’Italia.

“E’ stato un inizio – spiega l’organizzatore del presidio saronnese Luciano Silighini Garagnani che ha ottenuto l’autorizzazione dal “Coordinamento nazionale per la rivoluzione del 9 dicembre” – non abbiamo fatto grandi numero ma considerato che è una giornata lavorativa siamo soddisfatti soprattutto perchè oltre ai presenti abbiamo potuto contare sul sostegno e sulla solidarietà di molti passanti e automobilisti che abbassando il finestrino ci hanno incitato ad andare avanti”. Dietro lo striscione steso lungo il marciapiede che si affaccia su corso Italia disoccupati, giovani, saronnesi e non e qualche esponente politico del territorio.

Al presidio è arrivato anche Olindo Torraca responsabile del nord-ovest della protesta che ha precisato: “Anche chi fa politica può unire la propria voce a quella della protesta ma lo deve fare senza bandiere”. Un concetto ripreso anche da Silighini:”E’ vero che sono un esponente politico ma prima ancora sono un cittadino e quando vedo un’azione che può portare fare l’interesse del mio Paese do il mio contributo come chiunque altro”.

La manifestazione, controllata per l’intera durata da carabinieri e polizia locale, si è conclusa intorno a mezzogiorno dopo l’accensione di fumogeni tricolori.

13122013

15 Commenti

  1. sono molto diffidente….quando vedo che chi vuol andare contro alla politica poi va a braccetto con chi ha fatto carta straccia delle leggi di questa nazione
    …. con queste premesse meglio stare alla larga

  2. Beh Lucianone con questa mossa ti sei autoescluso dai giochi.

    ti suggerisco il titolo per il tuo prossimo film:

    “Goodbye Silighini”

    suona anche bene!

  3. guardando il video ho visto atteggiamenti e modi di fare che si riconoscono in un passato che vorrei dimenticare…….
    il modo di camminare e quello di arringare la folla e i pochi partecipanti ………….

  4. Beh direi che 21 persone fisse più altre 20 che giravano coi volantini e tutte le auto che si fermavano considerando il giorno feriale sia un buon successo!! Bello anche aver avuto per un’ora una quindicina di studenti e alcuni disabili. La gente reagisce e Silighini è sempre più leader da destra a sinistra c’è poco da dire

  5. Continuate a dire che siamo pochi, allora perché non vi alzate dalla sedia e venite con noi in piazza? Ah già dimenticavo, questa protesta è inutile per la maggior parte dei Saronnesi.

  6. È’ stato una ridicola manifestazione con un lunghignone dal megafono bianco che sparava luoghi comuni e frasi senza senso.vedevo la manifestazione dalla mia finestra,i partecipanti erano 7 con un cane nero,annoiato. Anziano

Comments are closed.