SARONNO – Giro di vite dei carabinieri in zona stazione centrale, controlli anche in periferia.

Quella appena trascorsa, fra venerdì e sabato, è stata una lunga notte, per i militari della Compagnia saronnese, coordinati dal capitano Giuseppe Regina, che hanno schierato sul territorio ben dieci pattuglie, al loro fianco anche un equipaggo del Nas, il Nucleo antisofisticazioni di Milano.

Due denunce e cento identificati in area stazione
Ben 112 le persone che dalle 19.30 all’alba sono state fermate ed identificate nei pressi dello scalo di Trenord di piazza Cadorna. Avventuri di locali pubblici, passanti, chi è solito bighellonare nella zona, dove in passato si sono registrati furti, rapine, risse ed episodi di spaccio. I carabinieri hanno raccolto informazioni e riscontri, che senz’altro si riveleranno utili nell’ambito delle indagini sugli episodi delinquenziali più recenti.

Due i denunciati. A ritrovarsi nei guai un tunisino di 37 anni, che verso le 22 è stato notato da una pattuglia mentre accovacciato accanto ad una bicicletta, ne stava tagliando la catena per portarla via. Era “armato” di un tronchesino: è stato bloccato ed ora dovrà rispondere di tentato furto. Un egiziano di 33 anni abitante a Rovello Porro è stato perquisito e trovato con alcuni cacciavite: è stato deferito per porto ingiustificato di arnesi da scasso.

Nas nei locali pubblici
I Nas hanno ispezionato tre locali pubblici in zona stazione ferroviaria: stavolta non sono state riscontrate irregolarità, nè sotto il profilo igienico-sanitario che amministrativo.

Controlli stradali
In tutto 57 le vetture controllate: sono state distribuite contravvenzioni per un controvalore di 840 euro. Di tre auto non era stata eseguita la periodica revisione.

Posti di blocco in periferia
A disposizione anche tre etilometri (ma nessun automobilista è risultato positivo all’alcol-test) sono stati compiuti tutta la notte, a rotazione, posti di blocco in viale Lombardia, via Varese, in via Novara, via Larga, viale Europa e viale Prealpi.

141213

15 Commenti

  1. bene così e attenzione a non dare prevebilità ai ladri che dopo una retata si potrebbero sentire più sicuri nelle settimane successive perchè sanno che non ce ne saranno due di fila..

  2. Insomma
    Non vi va bene nulla !!!

    Io sono felice di pagare per prevenzione piuttosto che per cura

    E per il secondo commento: chi lo dice che non ci possono essere piu controlli a breve distanza di tempo ?
    Speriamo che sia solo l’inizio della serie
    Ciaooooo

  3. complimenti un BLITZ che incide poco e nulla.
    Il bar dello spaccio chiude alle 19.30, dopo le otto il grosso delle bande se non ha da pestarsi è da altre parti. si : hanno presi due ladri di polli e 3 sbadati automobilisti , hanno fatto vedere che sono svegli e che vigilano, ma non hanno fatto nemmeno il solletico a chi dovevano …….. spaccio e traffici vari proseguono indisturbati dalle 10.00 alle 19.00 !!

    • …mi associo ai ringraziamenti di Paticella rimarcando il fatto che ben vengano azioni di questo genere da parte dei Carabinieri, anche se dall’articolo appare un nulla di fatto, ma la costante sorveglianza del territorio aiuta a prevenire e reprimere. Siano fatte più spesso …facciamole più spesso, magari anche coordinate con la polizia locale (Porro Nigro e Valioni permettendo! …ma adesso sono impegnati e distratti dal dare la cittadinanza onoraria a quali fini di pro….) e la Guardia di finanza, visto che la Polizia di stato tarda ad arrivare a Saronno. Magari ci fosse … la ex- Pretura in Via Varese è sempre disponibile!!!!
      Presenza attiva sul territorio delle forze dell’ordine decisamente dà più sicurezza….. non trovate?

  4. Combattiamo la delinquenza basta saronno e’ un bronx ci rubano nelle case in strada GRIDIAMO BASTA GIUSTIZIA VOGLIAMO GIUSTIZIA

  5. Finalmente una cosa positiva.
    Bravi ragazzi delle forze dell’ordine. Contiamo su di voi per ridare a Saronno serenità e sicurezza a noi e ai nostri figli.
    Grazie. Speriamo che i controlli siano all’ordine del giorno.

  6. bisogna cambiare anche le leggi, per esempio sei straniero e non hai un lavoro ? va rispedito donde é venuto. Vicerversa, se anche lo arrestano ( p.e. per un furto di bicicletta) domani il magistrato lo rilascia.

  7. Un blitz una tantum dei carabinieri non risolverà il problema , necessita un presidio permanente e non solo nei pressi della stazione, allontanati da piazza Cadorna ,la delinquenza occuperà altre zone della città .il degrado e’ sotto gli occhi di tutti. Personaggi inquietanti li trovi dappertutto, basta fare un giro in corso Italia e/o in piazza Saragat dove vieni assalito dai pseudo parcheggiatori che ti infastidiscono cercando di venderti ,quando va bene,cose inutili e se per caso ti opponi ti prendi anche un vaffa….. Se poi andate a fare la spesa da Billa (ex Standa) li trovi tutti in fila alle casse con bottiglie di birra e cartoni di vino da pagare che poi vanno a tracannare nella piazza retrostante ,gli ubriachi non si contano.
    Bisogna mettere fine a questo scempio ,le autorità devono intervenire il territorio va controllato, la sicurezza delle persone va tutelata, troppo lassismo ,buonismo,permessivismo porterà inevitabilmente all’imbarbarimento della società civile……….povera Italia !!!

    • non sono silinghini ma un cittadino che ne ha piene le scatole per non dire altro della delinquenza che sta dilagando a saronno…. sono apolitico voglio solo vivere bene per quello che mi spetta TE CAPI’!?

  8. la sicurezza e la legalità sono per una città molto importanti , ma nella nostra città disattese .Perchè?

  9. vogliamo piu’ sicurezza per noi e per i nostri figli…
    Cittadino italiano stanco di esser minacciato dagli stranieri!

  10. Il Prefetto e’ ancora convinto che alla stazione di Saronno non ci sono emergenze ?

Comments are closed.