SARONNO – L’appuntamento è alle 21 del giorno di Natale: Lara Comi lancia un “tweet storm”, una tempesta di tweet per i due marò italiani da tempo bloccati in India, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre.

Scrive Lara Comi su Twitter

La sera di Natale alle 21 #tweetstorm di solidarietà e affetto perr i nostri marò ancora in India.

E stamane gli auguri sempre via Twitter a Girone e Latorre.

Buon Natale ai nostri marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone e alle loro famiglie.

Lara Comi, europarlamentare saronnese, di Forza Italia, ha già dato vita in passato ad iniziative “mediatiche” di solidarietà nei confronti dei due soldati italiani, fermati in India e la cui vicenda è da tempo al centro delle cronache.

251213

18 Commenti

  1. Il Natale e’ una festa importante fare pubblicita’ anche in questo giorno mi sembra inopportuno…..
    Da piu’ di un anno i maro’ sono detenuti in India ma il “vostro governo ” non ha saputo trovare una soluzione con il governo Indiano che siano colpevoli o no la decisione ci deve essere e non si puo’ continuamente aspettare.
    Che una esponente di Forza Italia oggi se ne faccia da paladina mi sembra pero’ poco corretto

    • beh, prendersela anche con una bella iniziativa come questa, giustamente a natale, giornata altamente simbolica, a favore dei nostri marò: ecco cosa mi pare inopportuno

    • Yogi I marò sono in India da due anni !!!!!!!!!! Forza Italia non è al governo tanto per essere chiari

      • mah che Forza Italia appoggiasse o fosse al “vostro governo” la differenza è solo per gettare fumo negli occhi della gente

        poi se i diplomatici che sono in carico e scelti dalla politica e allora forza italia che esiste da più di due anni ha contribuito alle scelte non sono riusciti a trovare una soluzione ……. c’è sempre qualcuno più sveglio che ci prova

          • Bun detto e ben fatto On Comi .
            Mi sono incomprensibili:
            -l’accondiscendenza al rientro in acque territoriali indiane e l’ autorizzazione all’approdo della petroliera italiana nel porto indiano, -la consegna dei due militari alla Polizia di uno Stato Federale e non centrale,
            -la mancata rivalsa per le comunicazioni ingannevoli della Guardia Costiera del Kerala in assoluto dispregio del Diritto Marittimo,
            -la mancata garanzia di una attività di interpretariato non affidata nella prima fase ad interpreti accreditati presso la Sede diplomatica italiana di Delhi,
            -la consegna di armi ed equipaggiamento militare ad uno Stato Terzo,
            -il mancato avvio di un Arbitrato Internazionale.

          • Foriza Italia e’ nei palazzi romani dal 1994, ovvero dalla discesa in campo del padrone del partito, Silvio Berlusconi!

  2. Berra . Lasciamo perdere i se.. ma.. forse …il governo doveva fare questo o quello …visto che non conosciamo (ed è giusto che sia così) i fatti di ieri e di oggi. CHE OGGI TUTTI GLI ITALIANI SI FACCIANO PALADINI DI UN RITORNO IN PATRIA DI NOSTRI CONNAZIONALI E’ UN DOVERE !!!! RINGRAZIO ON COMI ANCHE DI QUESTO

  3. A Delhi la vicenda dei due fucilieri ha pesanti ripercussioni sulla campagna elettorale 2014!!!!!! L’opposizione è tornata ad attaccare la leader del Congresso -Sonia Gandhi per le sue origini italiane

    Non è un caso che il termometro sensibile dell’India quando si parla di Italia si scaldi e segni sempre rosso nella residenza della leader italiana del partito del Congresso, Sonia Gandhi: è stata costretta a dire pubblicamente che il comportamento del suo Paese d’origine era inaccettabile..
    Era fortemente imbarazzata per l’uso che l’opposizione avrebbe potuto fare dell’ennesimo scandalo rinvangando subito le sue origini straniere per indebolirla. In campagna elettorale per il Parlamento del 2014 farà certo pesare il fatto che non è stato il governo, ma il presidente a presentare l’esposto che chiedeva ritorsioni contro l’ambasciatore italiano in caso di mancato rientro.!!!

    L’Italia è stata e resta il suo tallone d’Achille, la nota dolente di una carriera che l’ha portata a diventare “la donna più potente dell’India” anche senza incarichi di governo per sé o per suo figlio Rahul. Ma che l’ha costretta a ripudiare le sue origini. “Non sono più italiana”, ha detto più volte.

  4. Anonimo :per correttezza dopo fi c’è stato il PDL…te ne sei scordato !!!!!!!! Da pochi mesi c’è FI 2.0

    • aspettando forza italia 3.0…………….
      per dimenticarci quello che ha fatto FI 2.0

      • un esempio di buongoverno è dato dalla sinistra che non riesce ad assicurare alla città neppure la legalità e la sicurezza … figurati il resto …. Berra aiutati!!!!!!!!!!!!

Comments are closed.