SARONNO – Non riesce l’impresa a Saronno, che dopo un ottimo set iniziale capitola 1-3 contro la capolista Forza e Coraggio che allunga a +5 sugli amaretti mandandoli fuori dalla zona play-off.

L’allenatore saronnese Gianni Volpicella deve fare a meno dell’infortunato Ravasi e di capitan Monni, bloccato a letto dall’influenza, con Chiofalo e Ballerio schierati titolari. In casa milanese tutto come da copione con Coscione ad orchestrare il gioco.

L’avvio degli amaretti sembra di quelli buoni: dopo un breve equilibrio iniziale (4-4) Saronno infila subito il break grazie ad un ispirato Chiofalo (8-5), Rolfi con un contrattacco ed un ace allunga (12-7) ed è Cafulli a tenere a bada il rientro dei milanesi (13-9). Verga e Ballerio tengono in ricezione e Cafulli trasforma in oro ogni rigiocata con Saronno che vola sul 21-15, per poi gestire con serenità il finale che arriva con una pipe di Vecchiato (25-20).

Forza e Coraggio sembra in balia degli amaretti che anche in avvio del secondo set si portano avanti (4-2, 6-3 con Vecchiato). Ma quando meno te lo aspetti Milano decide di far vedere perché comanda la classifica e sul turno di battuta di Ardrizzi piazza un micidiale parziale di 0-6 con Vecchiato in affanno in ricezione (6-9). Rolfi e compagni cercano di non disunirsi (10-13) ma Camerano prende per mano i suoi che scappano sul 10-17; Cafulli è l’ultimo ad arrendersi e cerca di trascinare i suoi ad una rimonta (18-21) ma sul 20-24 sembra davvero finita; un esplosivo turno in battuta di Chiofalo sembra rimettere in carreggiata gli amaretti (23-24), ma si inceppa sul più bello commettendo l’errore decisivo proprio al servizio (23-25).

Nel terzo set è Ballerio che cerca di tenere a galla i compagni portando subito i suoi sul 4-2, e Cafulli con un muro allunga sul 7-4; la reazione milanese arriva col servizio di Gatti che riporta subito il punteggio in parità (7-7). Gli amaretti ritentano lo strappo portandosi sul 12-8 grazie ad un’ottima correlazione muro-difesa ma ancora una volta è la ricezione a giocare un brutto scherzo ed a riportare nel set Caprotti e compagni (14-14). Bonfanti e Camerano non sbagliano una palla e gli amaretti vanno sotto di 4 lunghezze (15-19), Rolfi con un attacco e due palle toccate a muro accorcia il divario (18-20), ma Milano non si ferma più e chiude con un convincente 21-25.

Sembra finita per i ragazzi di Volpicella perché l’avvio del quarto parziale è da incubo: 1-3 (dentro Pizzolon su Ballerio), 3-7, 4-10 col morale degli amaretti completamente sotto i piedi. Quando meno te lo aspetti arriva la reazione grazie ad un Pizzolon mai domo e ad un muro nettamente in crescita: 6-10 con Buratti, 9-11 con Vecchiato e l’aggancio arriva sul 13-13. Le squadre proseguono a braccetto fino al 20 pari quando un errore degli amaretti, un contestatissimo fallo di posizione che genera anche un cartellino rosso a Vecchiato mandano all’inferno i varesini (20-24); nel finale Rolfi e compagni tentano il tutto per tutto portandosi sul 23-24 ma non basta perché Camerano è chirurgico sulla palla decisiva chiudendo la contesa sul 23-25.

Pallavolo Saronno-Forza e coraggio 1-3
(25-20, 23-25, 21-25, 23-25)

PALLAVOLO SARONNO: Chiofalo 5, Cafulli 19, Vecchiato 12, Ballerio 8, Buratti 10, Rolfi 8, Verga (L), Ravasi, Pezzoni 2, Pizzolon 3, n.e. Belotti, Zollino. Allenatori: Volpicella, Leidi.
PALLAVOLO FORZA E CORAGGIO: Coscione 3, Camerano 21, Bonfanti 13, Gatti 8, Costaura 12, Ardrizzi 7, Caprotti (L), Mozzana, Nifosi, Piersantolini, Montemurro (L2). Allenatore: Chiloiro.

120114