SARONNO – Pesanti critiche della Lega Nord all’Amministrazione comunale di centrosinistra per la decisione di richiedere la “mini-Imu” ai concittadini.

In un lungo comunicato, il Carroccio fa sapere il proprio punto di vista, definendo la tassa “iniqua e contro le famiglie”.

L’Amministrazione Porro ha imposto alle famiglie saronnesi di pagare la mini Imu sulla prima casa, al contrario di quanto avviene nella stragande maggioranza dei Comuni. È un provvedimento che va contro le famiglie, cioè contro quanto Porro ha sempre sostenuto a parole. Sembrano poche decine di euro da pagare, ma la data limite per pagare è molto ravvicinata 24 gennaio e si rischiano sanzioni pesanti. È più una tassa di fastidio per i cittadini che una vera imposta, ma serve a racimolare le risorse per realizzare il programma elettorale del centro sinistra.

Durante il consiglio comunale di luglio 2013 questa maggioranza di centro sinistra ha approvato una Imu per le prime case del 4,5 per mille. Lo Stato prevedeva invece una imposizione del 4,0 per mille. C’era però la possibilità per i Comuni di alzare la tassa sulle prime case. Pochissime amministrazioni hanno deciso di aumentare l’Imu per la prima casa.

Il sindaco Porro e la sua amministrazione non si sono lasciati cogliere impreparati e hanno quindi deciso spontaneamente di afferrare al volo questa possibilità e di alzare questa tassa iniqua che non è basata sul reddito, ma sul tassare il diritto di ogni famiglia di avere una propria casa dove abitare. Evidentemente i ragionamenti di questa maggioranza sono contrari al comune sentire dei cittadini.

Il governo statale ha poi deciso di non far pagare ai cittadini la prima casa per accordi politici interni al Parlamento. Sebbene la situazione sia in divenire, per il momento registriamo che si è deciso di desistere dal tartassare ancora di più i cittadini.

Questo lo Stato, mentre il Comune di Saronno ha fatto il contrario. Infatti ovunque in Italia ed in Padania i cittadini non pagano, meno a Saronno e in uno sparuto gruppo di altri Comuni, dove i primi cittadini hanno deciso, come Luciano Porro di tartassare le famiglie creando un enorme fastidio per i cittadini. A luglio poteva sembrare ingiustificato il fatto di vedere che Porro alzasse l’aliquota fino al 4,5 per mille, ma qualcuno della maggioranza sapeva ed lo ha fatto agire. Molti cittadini adesso si domandano se devono pensare che il centro sinistra, non avendo i soldi per realizzare i suoi sogni scritti nel programma elettorale, abbia deciso di assicurarsi almeno una quota dell’Imu? Sono tutte malelingue i nostri concittadini?

Il sogno di pochi sta diventando l’incubo per i molti cittadini saronnesi che si vedranno costretti a pagare la mini IMU entro un termine altrettanto iniquo del 24 gennaio. Una mini Imu che tanto “mini” non è, visto che per evitare errori i cittadini dovranno rivolgersi a professionisti, perchè un errore comporterebbe una sanzione di gran lunga maggiore rispetto al dovuto. Mini Imu e grande parcella sono un salasso per i saronnesi. Non c’è un cartello in tutta Saronno e molti potrebbero pensare che si stia puntando a sanzionare i cittadini in ritardo.

Le famiglie saronnesi devono ringraziare Luciano Porro e la sua amministrazione per questo regalo iniquo di inizio anno.

150114

13 Commenti

    • L’amministrazione composta soprattutto da politici deve riflettere , come lo deve fare anche Giovanni

      • io ci rifletto, ma non è colpa dell’amministrazione se il governo continua a cambiare parere su questa maledetta imu. il governo se invece di dare ascolto ai berluscones avesse lasciato l’imu come era con una detrazione alta non saremmo arrivati a questo risultato. e la lega ha le sue colpe. è inutile che ora si voglia rifare la verginità perchè l’ha persa stando con il signore di arcore

        • @giovanni: mi perdoni, ma questa volta non puo’ incolpare la Lega Nord.
          L’IMU decisa da Monti ed appoggiata da PD e PDL è stata osteggiata in ogni modo dalla Lega Nord.
          L’IMU messa-tolta-messa-tolta-messa è stata decisa da Letta ed appoggiata da PD e PDL ed osteggiata in ogni modo dalla Lega Nord.
          A livello locale idem con patate.
          In più l’Amministrazione saronnese del PD ha deciso un’aliquota prima casa superiore al 4 per mille (come fatto dal 30 percento circa dei comuni italiani) costringendo i suoi cittadini ad un maggiore esborso ed alla mini-IMU di questi giorni.

  1. Quoto il leghista pensiero mentre cerco un modo per potermi sdebitare per ringraziare la Porro & Co. per il “gradito” regalo di inizio anno: pensavo di lasciar pagato un caffè al bar …ma non sarà troppo (poco!)
    Grazie ancora Luciano!

  2. Per pagare 12 euro a testa io e mia moglie quindi 24 euro 9n totale, ho pagato ben 16 euro
    al CAF per il calcolo.
    Bella roba !

  3. pochissime amministrazioni hanno aumentato? il 30 % dei comuni. non sono maggioranza ma non sono nemmeno pochissime.
    la lingua italiana con poco Indica in genere quantità o numero limitato, scarso. e il 30 % dei comuni non sono scarsi o limitati. se si usa il superlativo pochissimo si vuole proprio calcare la mano quindi non scarsi e limitati ma scarsissimi e limitatissimi.
    ah già..ma sto parlando della lingua italiana e i verdi conoscono solo il padano!

  4. se atene piange sparta non ride………..

    e finora dove siete stati all’opposizione …….. per 20 anni….
    ma piantatela con il fumo negli occhi

    siete parte del sistema e ci state guadagnando un po di ritegno……….
    poi che gli altri non siano meglio non è colpa vostra

  5. Ha ragione la Lega, che è sempre stata contro il fatto di tassare la prima casa da 30 anni a oggi. Non mi fido del sito della Saronno Servizi: troppi disclaimer per dire che non si assumono nessuna responsabilità! Ho chiesto al commercialista per sicurezza ed evitare sanzioni. Grazie a Porro del regalo di inizio anno. Poche decine di euro a testa per una tassa iniqua sulla prima casa. Forse pensano che produca reddito anche la prima casa e ci chiederanno di subaffittare a qualche extracomunitario?

  6. la lega come al solito fa completa disinformazione. la mini imu non l’hanno affatto istituita i comuni ma lo stato con proprio decreto legislativo.

  7. Leghisti saronnesi andate a scuola da quelli cerianesi almeno loro hanno onesta intellettuale di dire che la mini imu e’ tutta una trovata governativa e non dei sindaci

Comments are closed.