tu@saronno logoSARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota inviata da [email protected] in merito alla visita del ministro Kyenge in programma lunedì 20 gennaio al teatro Pasta.

Lunedì 20 gennaio il ministro dell’Integrazione Cécile Kyenge sarà a Saronno, unico appuntamento nel varesotto, per incontrare gli studenti e i consiglieri comunali della nostra città. Un’opportunità, per tutti coloro che saranno presenti, per affrontare la questione integrazione al più alto livello istituzionale possibile. Saronno è una delle città che, per prima, ha concesso ai figli degli immigrati nati in Italia la cittadinanza simbolica.

Questo non significa chiudere gli occhi di fronte ai problemi che la massiccia immigrazione degli ultimi vent’anni ha portato e che nessun governo finora ha saputo affrontare con politiche di prospettiva e visione che abbracciassero non solo il presente ma anche le generazioni future. Significa invece considerare i flussi migratori una risorsa per questo Paese e l’integrazione culturale vera una necessità non più procrastinabile. Solo dotando le amministrazioni locali e le forze dell’ordine di strumenti realmente efficaci per gestire, tra le altre, le esigenze sociali e di ordine pubblico si potrà fare in modo che la sfida dell’integrazione, cui il ministro Kyenge e il governo Letta sembrano finalmente essersi fatti carico, venga vinta.

17012013

4 Commenti

  1. immigrazione ? E’ invece un’urgenza procastinabile l’atenzione alle decine di negozi che chiudono , a cittadini che faticano davvero ad afrrivare ametà mese? Importante è saperlo .Anche Letta se n’è fatto carico ? dove e quando ?

  2. Solo dotando le amministrazioni locali e le forze dell’ordine di strumenti realmente efficaci … Solo disponendo delle risorse economiche in un periodo di scarse risorse economiche e di uno stato di veri governanti e non di boyscouts … l’Italia eviterà di finire come una corte dei miracoli

  3. Mi sarebbe piaciuto leggere almeno un articolo di @TUSARONNO di presa di distanza da certe manifestazioni come quella di sabato (un giorno frai tanti) che hanno di nuovo creato forte disagio e insicurezza frai i cittadini.
    Un’ulteriore opportunità persa!!!

Comments are closed.