SARONNO – Si è tenuta nella chiesa di San Giovanni Battista in via Larga alla Cassina Ferrara la tradizionale messa di San Sebastiano patrono degli agenti di polizia locale.

Alle 18,30 i vigili saronnesi guidati dal comandante Giuseppe Sala si sono ritrovati con le autorità cittadine, il capitano dei carabinieri Giuseppe Regina, il tenente della Guardia di Finanza Marco Velonà, il sindaco Luciano Porro e gli assessori Giuseppe Nigro e Giuseppe Campilongo per la celebrazione eucaristica presieduta da monsignor Armando Cattaneo e don Luigi Carnelli.

Proprio il vicario della Cassina, nell’omelia in cui ha tratteggiato la figura di San Sebastiano, ha ricordato agli agenti che “bisogna servire la collettività don passione e devozione”. “Seguendo l’esempio del vostro patrono – ha concluso il religioso – dovete chiedere al Signore di farvi essere vigili, custodi del bene pubblico con la massima attenzione per i più deboli”.

Al termine della messa, durante la quale sono stati ricordati gli agenti scomparsi a partire da Enrico Grassi, l’artista Arnaldo Fontana ha dedicato un acquerello di San Sebastiano a don Centemeri.

“I ringraziamenti sono doverosi – ha esordito il sindaco Luciano Porro – un agente in pensione parlando della propria professione mi ha detto che richiede coraggio, fermezza ed umanità. Sono proprio questi i valori con cui vorrei che gli agenti di polizia locale di Saronno facessero il loro lavoro quotidianamente”.

A concludere un momento di convivialità organizzato dall’associazione Amici della Cassina.

1 commento

  1. Il mercoledi’ mattina invece fanno la festa ai venditori abusivi di carciofi,che guadagneranno si e no poche decine di euro, quando va loro bene. C’hanno poco da festeggiare.

Comments are closed.