20140120_123935_2SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota inviata dal Comune, firmata dal vicesindaco Valeria Valioni, con i ringraziamenti a quanti hanno collaborato alla buona riuscita dell’incontro con il ministro all’Integrazione Cecile Kyenge.

“L’Amministrazione Comunale di Saronno, nell’esprimere viva soddisfazione per la visita del Ministro Kyenge alla città, ringrazia per la buona riuscita dell’incontro quanti hanno attivamente collaborato per tale risultato ed in particolare esprime sentiti ringraziamenti al CdA ed al personale del Teatro “Giuditta Pasta” di Saronno, all’Istituto Mons.Castelli ed all’Onorevole Maria Chiara Gadda”

21012014

4 Commenti

  1. Non ha chiarito il punto più importante. Quanto è costato sto cinema e soprattutto chi ha cacciato il grano?

    • Veronesi: “Usano alloggi per i poveri per aiutare gli asilanti”

      SARONNO – “Il centro sinistra ha attuato un vero e proprio esproprio nei confronti dei cittadini poveri che hanno diritto a una casa popolare”. E’ questo l’epilogo della lunga nota, firmata dal capogruppo della Lega Nord Angelo Veronesi, inviata in merito alla decisione del Comune di destinare, nell’ambito di un progetto realizzato insieme ad altri comune della provincia, un alloggio ai rifugiati politici.

      “Questa operazione del centro sinistra è vergognosa – esordisce Veronesi – si fanno campagna elettorale usando le risorse destinate ai poveri che non possono nemmeno difendersi nè dire la propria” E prosegue: “Il centro sinistra, in nome di una falsa solidarietà e di una falsa accoglienza, appellandosi addirittura alle parole di papa Francesco I, sta usando gli alloggi destinati ai poveri per aiutare i richiedenti lo status di profugo o di asilante”.

      Veronesi entra nello specifico: “I cittadini poveri che vivono a Saronno, che hanno richiesto un alloggio popolare e che sono sia italiani, si stranieri, non fanno più notizia.
      Sono circa 400 cittadini in lista per una casa popolare: molti dei quali sono disabili, pensionati con la minima e malati, famiglie in difficoltà. Sono cittadini che hanno pieno diritto a ricevere un aiuto dalla propria comunità. Non si tratta di fare una graduatoria dei disperati, nè di mettere davanti i saronnesi agli altri, ma di fare solo e semplicemente un’operazione di giustizia”.

      “Secondo i dettami del centro sinistra – conclude il capogruppo del Carroccio – i cittadini poveri devono pure tacere, per non essere accusati di non essere solidali”.

  2. Anche le famiglie ITALIANE compresa una della provincia di varese rientrate nel nostro Paese , dal Congo, senza i loro figli adottivi, ringraziano per l’interessamento

  3. ma cosa ha fatto e detto di così importante il Ministro Kyenge ? – benvenuta e grazie per la visita ma alla fine nessuno ha capito come Lei pensa di gestire l’immigrazione – già perché normalmente uno stato sovrano gestisce altrimenti è il caos – per ora è chiaro che a Lei interessa tirare tutti dentro le patrie frontiere lasciando al caso o alla provvidenza di far si che poi tutto funzioni da sé – il Ministro è consapevole che far parte di un governo, per quanto raccogliticcio e traballante, non è come lavorare per una ONG ? – il suo ministero già dispone di risorse ( soldi ) per concretizzare degnamente la sua visione umanitaria ? – benvenuta e grazie per la visita ma se tornerà cerchi di stare sul concreto, lasci a casa l’intervistatore e la propaganda

Comments are closed.