sgombero ex macellocarabinieri e poliziaSARONNO – Un dialogo pubblico e trasparente avrebbe potuto risolvere la questione legale dell’ex macello meglio dello sgombero che amplifica un problema anzichè risolverlo riproponendo il problema della mancanza di spazi liberi in città.

E’ questa la forte presa di posizione di Rifondazione comunista in merito allo sgombero dell’ex macello avvenuta mercoledì mattina. Nella nota si stigmatizza anche “la sproporzione delle forze mese in campo, la militarizzazione di un intero pezzo di città e la scelta del giorno visto che molti bambini, per entrare all’asilo, hanno dovuto farsi largo fra i cordoni di polizia”.

Ecco il comunicato integrale

Qualche giorno fa abbiamo incontrato i ragazzi che vivevano nello stabile di via Don Monza, con l’idea di conoscere direttamente questa realtà; siamo rimasti colpiti dalle iniziative di carattere culturale che avevano ed avrebbero organizzato: al di là delle vicende legali e proprietarie, sicuramente un modo di fare respirare nuova vita a spazi dimenticati, dismessi e abbandonati.

Rifondazione comunista crede che lo sgombero della casa di via Don Monza riproponga drammaticamente il problema della mancanza di spazi liberi in città. La crisi poi colpisce soprattutto i ceto meno abbienti, quelli che subiscono la scure dei tagli allo stato sociale, ai servizi pubblici locali, e quindi esperienze di autogestione di spazi (comunque in stato di degrado e abbandono da anni) diventano spesso una risposta alla mancanza di politiche sociali delle istituzioni.

Lo sgombero non è quindi la risposta al problema, ma anzi lo amplifica perchè cancella con la forza uno spazio sociale all’interno della città; la questione legale si sarebbe potuta risolvere con un dialogo pubblico e trasparente partendo dalle esigenze delle persone, via maestra per risolvere i conflitti sociali.

Inoltre riteniamo insensata la sproporzione delle forze mese in campo, la militarizzazione di un intero pezzo di città e la scelta del giorno visto che molti bambini, per entrare all’asilo, hanno dovuto farsi largo fra i cordoni di polizia ed assistito sgomenti alla prova muscolare degna di ben altra causa.

9 Commenti

  1. Indegno spettacolo di abusivismo con annessi e connessi davanti ai bimbi , cari Komagmi

    • Rifondazione comunista, ora e solo ora pone critiche sul se e sul ma, ma non ha MAI fatto sentire la sua voce contro l’illegalità: significa che quest’ultima non era nel suo interesse primario.

      Prova ne è che ha “incrociato “i ragazzi solo qualche giorno fa e solo qualche giorno fa gli è venuta la straordinaria “ idea di conoscere direttamente questa realtà!!!

      Rifondazione comunista avendo solo “incrociato” per caso i ragazzi non è riuscita a cogliere che gli occupanti hanno casa in cui abitare (anche villette con giardino e appartamenti in centro)

      Se uno stabile è, al momento abbandonato (questioni legali o economiche o ricovero .in strutture del proprietario…) è automaticamente preda di occupazione abusiva? Varrà la reciprocità anche per aderenti a rifondazione comunista?

      Rifondazione comunista ritiene insensata la sproporzione delle forze mese in campo, ” glissa sui costi che gravano sulla comunità tutta, ancora una volta, causa un’amministrazione che non è in grado di far rispettare le regole, la LEGGE .

      Rifondazione comunista è favorevole a che i bimbi siano spettatori non di un’azione che ripristina la legalità ma dello sfoggio quotidiano dell’illegalità e di situazioni d’indecorose per non andare oltre .

      Questa è rifondazione comunista

  2. Rifondazione comunista? sinistra extraparlamentare, manco un eletto in parlamento come in consiglio comunale! Ora provano a prendere qualche voto dagli anarchici!!!! Ahhahhhh

    • I codardi, come te sono carenti di una dieta corretta e non possono mai essere morali.

      I codardi come te non sono neppure in grado di mettere il proprio nome e cognome ma devono nasciodersi storpiando quello altrui .

      Sempre codardi rimangono e anche……

      • Codardi? Se i compagneros saronnesi di 50 anni ormai sconfitti da tutto, dalla storia, dalle elezioni ecc, dopo aver infestato il M5s saronnese ora provano con gli anarchici ( che i comunisti dovrebbero disprezzare ) non è mica colpa mia! Poveretti! Prossima tappa Korea del Nord!!!

    • Dici che ora vogliono prendere “qualche voto degli anarchici” ma perchè volete vendere i vostri voti?

  3. Prenderanno anche voti da prefisso telefonico, ma non mi pare ci siano molti partiti che viaggiono a vele spiegate in quel di Saronno. O mi sbaglio?
    Il problema è che rifondazione non esiste proprio a Saronno, e a parte qualche comunicato all’anno non sembrano fare.

Comments are closed.