Roberto StradaSARONNO – La scelta di Saronno Servizi di acquistare i due appartamenti in via Roma ha suscitato un vero e proprio tam tam di commenti tra questi anche quello di Roberto Strada, esponente saronnese del Movimento 5 Stelle che “fa i conti in tasca” all’ex municipalizzata e all’Amministrazione.

“Allora facciamo due conti- esordisce l’ex consigliere comunale – Saronno Servizi spende 400 mila euro per comprare i due appartamenti; per ristrutturare la casa di via Don Monza , dove dovrebbero entrare gli sfrattati di via Roma occorrono 500 mila euro. Sappiamo poi che Saronno Servizi pagava 90 mila euro all’anno al Comune per l’affitto di Villa Gianetti risultato: Saronno Servizi che è una SpA in quasi cinque anni ammortizza i costi per i locali della nuova sede, mentre il Comune di Saronno avrà bisogno ancora di circa 100 mila euro per mettere a posto l’ex macello e poi ogni anno perderà 90.000 euro di mancato introito dell’affitto per Villa Gianetti”. Ironica la chiosa di Strada:”Secondo voi è stato un buon affare per i cittadini saronnesi?”

24012014

10 Commenti

  1. Infatti la questione più surreale è che non prenderanno più i 90.000€ di affitto…. Trovane di clienti che si possono permette un affitto di questo importo! Senza contare i soldi per la riqualificazione che hanno in mente…

  2. La cosa paradossale e’ che il Partito Democratico locale, nel suo ultimo farneticante comunicato riguardante la faccenda, accusa gli ex occupanti di aver utilizzato un bene pubblico a scopi privatistici quando poi, da quel che mi pare d’aver capito, il sindaco Porro per l’appunto del PD utilizza i soldi di un’azienda che per la maggiorparte e’ di proprieta’ comunale per pararsi malamente dalle passate critiche a vuoto sul mancato sgombero da parte della Comi (paladina berlusconiana della legalita’!). Lo sgombero e la poca trasparenza e lucidita’ con cui sono stati utilizzati i soldi pubblici mi sembra che mettano ampiamente in luce come in realta’ sia lui ad essersi arrogato il diritto di sperperare i soldi di tutti per questioni prettamente politiche,che dunque nulla c’entrano con il bene comune. Vergogna!

    • Ognuno nella vita prende la piena responsabilità dei propri atti e non certo di quelli altrui .
      Comi, a differenza di altri che perseguono obiettivi personalistici e percorre strade diverse, ha pieno titolo per parlare e richiedere il rispetto della legalità: LE G A L I T A’

      • Ma la signora Comi è come il prezzemolo… si riesce a mettere il suo nome in ogni articolo

  3. …a conti fatti si dovrà poi sentire il Santo se il bilancio quadra!!!
    Invece di pensare alle famiglie (togliendo la mini imu come hanno fatto tutti i comuni della zona) la Porro & Co pensa solo al bilancio!!!

    • Concordo con IlSaronnese
      URGE UNA RISPOSTA DALL’AMMINISTRAZIONE !!!!!!!!!
ll
      Il commercialista Giuseppe Di Bella che invita i saronnesi a non pagare ed anzi a chiedere un rimborso. Lancia persino un appello:”Cari amici e cittadini saronnesi, non versate nulla se l’importo non è superiore a 12 euro.

      Coloro che hanno già versato la mini Imu di importo inferiore, chiedano il rimborso, quanto costerà al comune (o meglio a noi tutti) questa operazione, sono curioso di conoscere a quanto ammonterà il totale introitato dai versamenti fino ad 12 euro.

      E ora di finirla con questi “giochini” da il gatto e la volpe, tutto ciò e semplicemente vergognoso, l’assessore ed il dirigente Comunale della ragioneria dovrebbero dare le loro immediate ed irrevocabili dimissioni”.

      Rif : http://ilsaronno.it/?p=28257
      Rif FAQ n.2 al seguente link del Ministero Finanze. http://www.mef.gov.it/faq_tasse_casa/index.html

      Si attende chiarimento

  4. Mi sbaglio o nel m5s non vogliono ex politici? Strada tra consigliere comunale e candidato alle regionali per i verdi, mi sembra che definirlo esponente del m5s mi sembra azzardato, se lo sapesse grillo……..

    • In effetti dovevano fare una consultazione via internet per decidere …o forse l’ ha fatto l’ufficio stampa di M5S che è davvero molto molto attivo

  5. si e’ scatenato l’ufficio stampa della Comi in sua difesa, a quanto pare!

Comments are closed.