SARONNO – “Un ricordo del 26 gennaio 1994, giorno in cui Berlusconi parlò ad Assago davanti ad una immane folla e diede l’inizio ufficiale al nuovo movimento politico Forza Italia. Sono passati vent’anni da quel giorno e mi sembra ieri quando partii dalla mia Genova per entrare in quel forum pienissimo. Era per quasi tutti i presenti la prima vera conoscenza con Forza Italia ma non per me che seppur ancora nemmeno 18enne già dal 25 novembre ero impegnato con la nascita della “Associazione Forza Italia” curando la sua organizzazione in Liguria”.

A parlare Luciano Silighini Garagnani di Saronno 2015 e fondatore del club “Forza Silvio” di Saronno.

Nasceva tra le strutture di Publitalia e Fininvest quel primo embrione, ed io già ero li come li ero il 10 dicembre 1993 a Brugherio dove Silvio inaugurò il primo Club in Italia, mentre cinque giorni dopo,in contemporanea con l’apertura della sede nazionale di via dell’Umiltà, fui tra i fondatori del primo club ligure e tra i primi 10 in Italia: il Modigliani che mi vide più giovane presidente eletto in Italia, a 19 anni, due anni dopo. Che avventure e che emozioni in quei giorni. Si respirava la voglia di rivoluzionare il nostro paese e Berlusconi era la nostra guida. Oggi, anche se sono passati 18 anni,quello spirito è ancora vivo e Berlusconi resta quella figura che guida la grande casa dei moderati italiani ma proprio traendo esempio dalla sua grande innovazione politica sta a noi, ancora anime giovani, portare quel pizzico di ragionata follia che dovrà spingerci a trovare la forza ed il coraggio per far tornare grande la nostra Patria. E allora oggi come ieri, Forza Italia!”

250114

5 Commenti

  1. Grande Silighini, gia’ con FI sin dagli albori, in pochi possono affermarlo con fierezza.

  2. consiglio “20 dopo ” di Dumas è un ottima lettura ed evita tristi ricordi e fa pensare

  3. 20 anni che hanno rovinato l’Italia egli italiani, c’ e’ solo da vergognarsi, in modo particolare di chi e’ uscito e poi rientrato!!!!

  4. Silighini, hai perso smalto, mi dispiace ammetterlo. Ma mercoledì nevica, armati di pala e facci sognare come ai tempi d’oro.

Comments are closed.