Home Cronaca Ubriachi in piazza Schuster, arriva la polizia locale

Ubriachi in piazza Schuster, arriva la polizia locale

48
17

botellon piazzaSARONNO – Stranieri ubriachi in piazza Schuster allontanati dalla polizia locale. E’ successo venerdì sera alle 19 nel cuore del centro storico. Gli stranieri, cinque trentenni nordafricani, avevano deciso di passare la serata, nonostante la temperatura decisamente bassa, nella piazzetta tra via San Cristoforo e piazza De Gasperi.

Avevano fatto scorta di birre e anche di qualcosa da mangiare come cena. Dopo qualche bionda hanno iniziato a  dare in escandescenza urlando e infastidendo i passanti. Proprio su segnalazione di un saronnese è intervenuta una pattuglia della polizia locale. Gli agenti hanno identificato i partecipanti all’improvvisata festa li hanno invitati ad allontanarsi. Gli stranieri hanno recuperato le proprie birre e hanno deciso di proseguire la serata altrove.

(foto archivio)

27012014

17 Commenti

  1. Questo “ilSaronno”…non é solo la voce degli (ahimè) Silighini-Comi…ma anche una pseudotestata razzista.

    • Anonimo, mi faccia capire: la ‘pseudotestat’round riporta una notizia riassumibile in “stranieri ubriachi, interviene la polizia locale”… e sarebbe ‘razzi’tis? perchè?
      il problema è forse la verità? degli stranieri erano talmente ubriachi da costringere i passanti a chiamare la polizia.
      cosa c’entra ‘razzi’tis? perchè i -loro malgrado- protagonisti dell’episodi sono stranieri? e che ci potrebbe fare la ‘pseudotestat’round?
      sulla ‘pseudotestat’round si riportano notizie: e lo si è fatto.

      • caro Francesco, il fatto é che oggi NON si puó assolutamente parlar male di neg…..oops neri, gay, rom ecc ecc pena sei fascista e razzista. E se vedi qualcuno un pó abbronzato rapinare qualche inerme giovanotto intento a telefonare, ricorda che hai visto male, il rapinatore DEVE essere bianco. A prescondere. La cultura sinistroide lo impone e siccome sono il verbo……

    • e dove ravvedi razzismo? se erano stranieri che dovevano dire? degli stranieri dobbiamo solo dire che sono bravi belli e buoni pena sei razzista? ma roba da matti….

    • Ma più che altro…sono notizie così importanti e di intessesse pubblico da essere riportate su un ”giornale”?
      A me non sembra.
      Se l’alcool è legale e di libera vendita è normale che delle persone lo utilizzino in quantità più’ o meno responsabili…e tra tutti voi lettori sempre pronti ad accusare i ”nemici” della vostra tanto amata saronno vorrei proprio sapere chi di voi non abbia mai bevuto troppo o ”iniziato a dare in escandescenza”…
      Guardate che al di là della provenienza siamo tutti uguali e di italiani che bevono e commettono cose sbagliate ce ne sono a bizzeffe, poi siete liberi anche di andare avanti a dare la colpa ai nordafricani o a chi volete tanto resterete comunque dei poveri provinciali pieni di odio e paura per quel che non conoscete.
      Rappresentate in pieno la mediocrità italiota.

      • Buona passeggiata in stazione. Facci un giro dopo le 19, magari in bici con la Valioni. Vedrai che sono tutti italianissimi quelli che ci sono in giro. i pochi stranieri invece sono un esempio di tranquillità e buon comportamento.

        • In stazione ci sono passato a OGNI ORARIO nei miei ultimi 15 anni di vita saronnese e non ho MAI avuto problemi di nessun tipo con nessuno nordafricano o ”italianissimo” che sia, e ci sono capitato sia a piedi sia in bici, tu invece quante volte sei stato molestato, rapinato o stuprato?

      • magari parla per te….io in benzina ci sono stato parecchie volte e non ho problemi a dirlo e sono l’ultimo dei perbenisti….ma tutte queste volte non ho mai dato in escandescenza e non ho mai importunato nessuno….

        lo specchio della società italiana attuale (quella soprattutto del commento del primo Anonimo) viene magistralmente dipinto da una vignetta che girava in rete qualche mese fa:

        una persona di colore diceva “sono orgoglioso delle mie radici africane e di essere di colore” e tutti “bravissimo devi esserne sempre orgoglioso, sei nostro fratello e sei tutti noi”

        una persona bianca diceva: “anche io sono orgoglioso di essere bianco e delle mie radici europee” e tutti “schifoso nazista razzista non ti vergogni a sbandierare così di essere bianco in questa società multietnica?”

  2. Tutti …perfettamente integrati e socialmente utili per Saronno!
    Quindi per la Porro & Co. …tutto a posto!

  3. Ma la famosa multa perché non è’ stata inflitta? Forse perché non sono italiani?

    • Perchè la “famosa multa” fa riferimento ad un’ordinanza del sindaco che vale per 6 mesi.E guarda un ’bout,NON in quelli invernali.Dunque per questo.
      Informarsi magari non farebbe male,eh?!
      Mi chiedo poi che bisogno ci sia di specificare la nazionalità delle persone coinvolte nei vari episodi che vengono riportati su questo sito (e in generale su tutti i giornali),voglio dire che importanza ha specificare se sono italiani o rumeni o spagnoli o tedeschi o che ne so,ai fini dell’informazione?
      Forse così fa più scalpore?E l’articolo ottiene più visualizzazioni?

      • forse proprio per completezza di notizia? Forse perché i protagonisti diciamo di un buon 70% (per non dire di più onde evitare di scatenare i commenti dei razzisti antirazzisti) di questi episodi sono stranieri?

  4. il ministro è già partito ? – peccato !- questa è una occasione mancata per esserci senza propaganda, senza presentatore TV e senza far finta di niente – poi altra sviolinata di ringraziamento corale stile giunta Porro

  5. Il fatto che ci sia la libera vendita dell’alcol non giustifica che si possa infastidire i passanti oppure urlare come degli ossessi, e cio’ vale sia per gli italiani che per gli stranieri senza alcuna differenza. Inoltre ho l’impressione che qualsiasi osservazione che riguardi stranieri venga sempre tacciata come razzismo, attenzione a non commettere gli stessi errori dei razzisti al contrario…..

  6. italiano ubriaco e molesto con documenti viene identificato e denunciato – straniero ubriaco e molesto senza documenti ? – la risposta le forze dell’ordine la conoscono fin troppo bene – allora prima di vedere razzisti dappertutto e dare lezioni di tolleranza la ministra dovrebbe farci sapere come intende trattare questa materia nei fatti – senza propaganda, senza presentatore e guardando in faccia alla realtà – senza sviolinate di ringraziamento corale ma in un reale confronto di idee con la cittadinanza che vuol intervenire

Comments are closed.