giulio gervasini giovani democratici saronnoSARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota inviata dai Giovani democratici del Saronnese che domenica mattina hanno organizzato un’assemblea in via Maestri del Lavoro.

“Un’assemblea la domenica mattina. Un’idea che alcuni potrebbero definire folle, spinta da una passione innata per la politica. Un amore che molti hanno perduto, smarrito lungo la strada che porta ai piani altri. Un senso civico che i giovani democratici non hanno disperso e la volontà di ritrovarsi per dibattere lo testimonia. Domenica 26 gennaio, infatti, c’è stata l’assemblea del circolo del saronnese, una tappa fondamentale per la nomina del nuovo Portavoce e soprattutto un importantissimo momento di confronto. La fase elettorale ha visto l’elezione di Giulio Gervasini (nella foto), 23 enne studente di giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano, attivo all’interno della giovanile da 4 anni e presente nella vita del Partito Democratico cittadino.

Un’assemblea svoltasi davanti ad un buon pubblico, a cui il neo segretario ha subito rivolto i più sentiti ringraziamenti per la presenza.  Quello dell’assemblea è stato questo un appuntamento necessario per creare una specie di fabbrica delle idee, un foglio bianco da colmare con iniziative e proposte. Un momento di confronto cominciato con una relazione dettagliata delle attività svolte fino a questo momento, un’occasione per considerare il buon lavoro fatto. Un’attività che è stata definita “da mediano, a correre dietro tutte le iniziative e gli impegni dell’hinterland. Ora vogliamo essere fantasisti, riprendere a lanciare in attacco”.

Per questo motivo sono state proposte alcune tematiche che verranno analizzate con assemblee interne, aperte agli interessati e alle forze politiche del saronnese. Momenti di confronto che porteranno ad iniziative importanti e ben costruite, cercando di collaborare il più possibile con i circoli dei giovani democratici presenti sul territorio. Una prima proposta è stata quella di dibattere sulla tematica della procreazione medicalmente assistita, considerato il decimo anniversario dell’entrata in vigore della legge che disciplina la materia. Incontri che i giovani democratici del saronnese affronteranno in collaborazione con  i giovani socialisti e con i  circoli vicini alla realtà saronnese. Sono stati proposti alcuni nomi, da invitare eventualmente come ospiti nel corso di una serata monotematica.

Altra proposta molto interessante è quella di curare degli eventi sulla tematica del lavoro. Piccole iniziative ben strutturate, lontane da una pomposità che non appartiene ai giovani democratici del saronnese. Lo stesso segretario ha sottolineato l’importanza della rete, invitando e promettendo di sfruttare lo strumento di facebook con messaggi brevi e chiari, volti ad informare la cittadinanza sulle iniziative del circolo.

La politica la si vuole cambiare per davvero, schierandosi in prima linea e mettendoci la faccia, le idee, la passione. Perché è proprio questa che caratterizza i giovani democratici e li ha portati a fare delle rinunce. Perché è proprio questo il cibo essenziale per un buon politico.

Come diceva Nelson Mandela “ i giovani devono impegnarsi per essere certi di ricevere la migliore istruzione possibile, per diventare in futuro capi in grado di rappresentarci al meglio”. I giovani democratici sono assetati di questa istruzione e cercheranno di spartirla con tutti voi. Per essere buoni politici. Per voltare pagina, con il vostro inchiostro”

29012014

4 Commenti

  1. In bocca al lupo!

    Carlo A. Mazzola

    P.S. So che per il nuovo portavoce Gervasini potrebbe non sembrare un complimento, quale invece vuol essere: devo dire che ultimamente il “nuovo” PD dell’era renziana, nei contenuti e soprattutto nello stile e nella comunicazione mi ricorda sempre più Berlusconi e Forza Italia originale (che poi è il modello politico USA).
    Al contrario NCD mi ricorda sempre più Prodi…

Comments are closed.